Dialoghi in biblioteca rilegge “Le confessioni di un italiano”

22_05-nievo-2017Dialoghi in biblioteca tiene a battesimo la nuova edizione di un capolavoro della letteratura italiana. Mercoledì 24 maggio alle 18 nella sala Corgnali della sezione Moderna, in Riva Bartolini, il ciclo di incontri organizzato dalla biblioteca civica “V. Joppi” e dall’assessorato alla Cultura avrà come protagonista “Le confessioni di un italiano”, celebre romanzo di Ippolito Nievo ripubblicato in una nuova veste a cura di Ugo M. Olivieri dall’Universale Economica Feltrinelli/Classici. Insieme con il curatore dell’opera interverranno Mariarosa Santiloni, segretario generale della Fondazione Nievo, e Francesca Tamburlini della biblioteca Joppi.

Feltrinelli ripropone il testo del capolavoro della letteratura risorgimentale italiana edito nel 1960 nella sua collana Universale economica, riprendendo la famosa edizione approntata da Sergio Romagnoli nel 1952 per la Ricciardi. Quel testo segnò la fortuna moderna delle Confessioni e questo spiega perché oggi venga riproposto, accompagnato da uno strumento che solo l’edizione del 1960 aveva: l’indice dei personaggi. Il glossario invece dei termini “dialettali”, o delle voci poco comuni nell’italiano del ‘900, è stato riassorbito nelle note. La postfazione del curatore, che include note informative sulla storia, aggiorna anche l’analisi del testo ai risultati della ricerca nieviana di questi ultimi anni, con un’attenzione nuova quindi ai generi e alle forme narrative. Con questa nuova edizione il curatore ha vinto la sfida di editare un classico in versione economica, ispirandosi ai criteri seguiti per la traduzione inglese del romanzo uscita tre anni fa nei Penguin Books, nello stesso formato in un unico volume e con note essenziali ma esplicative dei fatti storici.

Ugo M. Olivieri è professore di Letteratura italiana all’Università “Federico II” di Napoli. Numerose le sue pubblicazioni sulla teoria della letteratura, come Le immagini della critica. Conversazioni di teoria letteraria (Bollati Boringhieri, 2003), sul romanzo italiano tra Settecento e Novecento, e, particolarmente sull’opera di Ippolito Nievo: Narrare avanti il reale. Le «Confessioni d’un Italiano» e la forma romanzo nell’Ottocento (FrancoAngeli, 1990), Scritti giornalistici (Sellerio, 1996), L’idillio interrotto. Forma-romanzo e i «generi intercalari» in Ippolito Nievo (Angeli, 2002); per la casa editrice Ricciardi ha recentemente curato (2015) l’edizione del secondo tomo delle Opere nieviane.

 

#eventi

22_05-nievo-2017Dialoghi in biblioteca tiene a battesimo la nuova edizione di un capolavoro della letteratura italiana. Mercoledì 24 maggio alle 18 nella sala Corgnali della sezione Moderna, in Riva Bartolini, il ciclo di incontri organizzato dalla biblioteca civica “V. Joppi” e dall’assessorato alla Cultura avrà come protagonista “Le confessioni di un italiano”, celebre romanzo di Ippolito Nievo ripubblicato in una nuova veste a cura di Ugo M. Olivieri dall’Universale Economica Feltrinelli/Classici. Insieme con il curatore dell’opera interverranno Mariarosa Santiloni, segretario generale della Fondazione Nievo, e Francesca Tamburlini della biblioteca Joppi.

Feltrinelli ripropone il testo del capolavoro della letteratura risorgimentale italiana edito nel 1960 nella sua collana Universale economica, riprendendo la famosa edizione approntata da Sergio Romagnoli nel 1952 per la Ricciardi. Quel testo segnò la fortuna moderna delle Confessioni e questo spiega perché oggi venga riproposto, accompagnato da uno strumento che solo l’edizione del 1960 aveva: l’indice dei personaggi. Il glossario invece dei termini “dialettali”, o delle voci poco comuni nell’italiano del ‘900, è stato riassorbito nelle note. La postfazione del curatore, che include note informative sulla storia, aggiorna anche l’analisi del testo ai risultati della ricerca nieviana di questi ultimi anni, con un’attenzione nuova quindi ai generi e alle forme narrative. Con questa nuova edizione il curatore ha vinto la sfida di editare un classico in versione economica, ispirandosi ai criteri seguiti per la traduzione inglese del romanzo uscita tre anni fa nei Penguin Books, nello stesso formato in un unico volume e con note essenziali ma esplicative dei fatti storici.

Ugo M. Olivieri è professore di Letteratura italiana all’Università “Federico II” di Napoli. Numerose le sue pubblicazioni sulla teoria della letteratura, come Le immagini della critica. Conversazioni di teoria letteraria (Bollati Boringhieri, 2003), sul romanzo italiano tra Settecento e Novecento, e, particolarmente sull’opera di Ippolito Nievo: Narrare avanti il reale. Le «Confessioni d’un Italiano» e la forma romanzo nell’Ottocento (FrancoAngeli, 1990), Scritti giornalistici (Sellerio, 1996), L’idillio interrotto. Forma-romanzo e i «generi intercalari» in Ippolito Nievo (Angeli, 2002); per la casa editrice Ricciardi ha recentemente curato (2015) l’edizione del secondo tomo delle Opere nieviane.

 

#eventi

Powered by WPeMatico

533

Dialoghi in biblioteca rilegge “Le confessioni di un italiano”

22_05-nievo-2017Dialoghi in biblioteca tiene a battesimo la nuova edizione di un capolavoro della letteratura italiana. Mercoledì 24 maggio alle 18 nella sala Corgnali della sezione Moderna, in Riva Bartolini, il ciclo di incontri organizzato dalla biblioteca civica “V. Joppi” e dall’assessorato alla Cultura avrà come protagonista “Le confessioni di un italiano”, celebre romanzo di Ippolito Nievo ripubblicato in una nuova veste a cura di Ugo M. Olivieri dall’Universale Economica Feltrinelli/Classici. Insieme con il curatore dell’opera interverranno Mariarosa Santiloni, segretario generale della Fondazione Nievo, e Francesca Tamburlini della biblioteca Joppi.

Feltrinelli ripropone il testo del capolavoro della letteratura risorgimentale italiana edito nel 1960 nella sua collana Universale economica, riprendendo la famosa edizione approntata da Sergio Romagnoli nel 1952 per la Ricciardi. Quel testo segnò la fortuna moderna delle Confessioni e questo spiega perché oggi venga riproposto, accompagnato da uno strumento che solo l’edizione del 1960 aveva: l’indice dei personaggi. Il glossario invece dei termini “dialettali”, o delle voci poco comuni nell’italiano del ‘900, è stato riassorbito nelle note. La postfazione del curatore, che include note informative sulla storia, aggiorna anche l’analisi del testo ai risultati della ricerca nieviana di questi ultimi anni, con un’attenzione nuova quindi ai generi e alle forme narrative. Con questa nuova edizione il curatore ha vinto la sfida di editare un classico in versione economica, ispirandosi ai criteri seguiti per la traduzione inglese del romanzo uscita tre anni fa nei Penguin Books, nello stesso formato in un unico volume e con note essenziali ma esplicative dei fatti storici.

Ugo M. Olivieri è professore di Letteratura italiana all’Università “Federico II” di Napoli. Numerose le sue pubblicazioni sulla teoria della letteratura, come Le immagini della critica. Conversazioni di teoria letteraria (Bollati Boringhieri, 2003), sul romanzo italiano tra Settecento e Novecento, e, particolarmente sull’opera di Ippolito Nievo: Narrare avanti il reale. Le «Confessioni d’un Italiano» e la forma romanzo nell’Ottocento (FrancoAngeli, 1990), Scritti giornalistici (Sellerio, 1996), L’idillio interrotto. Forma-romanzo e i «generi intercalari» in Ippolito Nievo (Angeli, 2002); per la casa editrice Ricciardi ha recentemente curato (2015) l’edizione del secondo tomo delle Opere nieviane.

 

#eventi

22_05-nievo-2017Dialoghi in biblioteca tiene a battesimo la nuova edizione di un capolavoro della letteratura italiana. Mercoledì 24 maggio alle 18 nella sala Corgnali della sezione Moderna, in Riva Bartolini, il ciclo di incontri organizzato dalla biblioteca civica “V. Joppi” e dall’assessorato alla Cultura avrà come protagonista “Le confessioni di un italiano”, celebre romanzo di Ippolito Nievo ripubblicato in una nuova veste a cura di Ugo M. Olivieri dall’Universale Economica Feltrinelli/Classici. Insieme con il curatore dell’opera interverranno Mariarosa Santiloni, segretario generale della Fondazione Nievo, e Francesca Tamburlini della biblioteca Joppi.

Feltrinelli ripropone il testo del capolavoro della letteratura risorgimentale italiana edito nel 1960 nella sua collana Universale economica, riprendendo la famosa edizione approntata da Sergio Romagnoli nel 1952 per la Ricciardi. Quel testo segnò la fortuna moderna delle Confessioni e questo spiega perché oggi venga riproposto, accompagnato da uno strumento che solo l’edizione del 1960 aveva: l’indice dei personaggi. Il glossario invece dei termini “dialettali”, o delle voci poco comuni nell’italiano del ‘900, è stato riassorbito nelle note. La postfazione del curatore, che include note informative sulla storia, aggiorna anche l’analisi del testo ai risultati della ricerca nieviana di questi ultimi anni, con un’attenzione nuova quindi ai generi e alle forme narrative. Con questa nuova edizione il curatore ha vinto la sfida di editare un classico in versione economica, ispirandosi ai criteri seguiti per la traduzione inglese del romanzo uscita tre anni fa nei Penguin Books, nello stesso formato in un unico volume e con note essenziali ma esplicative dei fatti storici.

Ugo M. Olivieri è professore di Letteratura italiana all’Università “Federico II” di Napoli. Numerose le sue pubblicazioni sulla teoria della letteratura, come Le immagini della critica. Conversazioni di teoria letteraria (Bollati Boringhieri, 2003), sul romanzo italiano tra Settecento e Novecento, e, particolarmente sull’opera di Ippolito Nievo: Narrare avanti il reale. Le «Confessioni d’un Italiano» e la forma romanzo nell’Ottocento (FrancoAngeli, 1990), Scritti giornalistici (Sellerio, 1996), L’idillio interrotto. Forma-romanzo e i «generi intercalari» in Ippolito Nievo (Angeli, 2002); per la casa editrice Ricciardi ha recentemente curato (2015) l’edizione del secondo tomo delle Opere nieviane.

 

#eventi

Powered by WPeMatico

533