Diario elettorale: liste irregolari, se Honsell vince ci potrebbe essere ricorso

da leonarduzzi.eu – E’ sufficiente che un cittadino qualunque, residente in città, avente diritto al voto, entro dieci giorni dall’esito del ballottaggio (…) e della proclamazione dei consiglieri comunali eletti e del nuovo sindaco, formalizzi un ricorso avanti il tribunale amministrativo regionale, per congelare le elezioni amministrative di Udine.
La  lista del PD composta da sette candidati consiglieri su 40, non doveva esserre ammessa alla competizione.  Oppure, la commissione elettorale doveva ricusarla ed eventualmente riammetterla o escluderla, come nel recente caso di Martignacco e San Giorgio di Nogaro per la Ri-ammissione e di Tarvisio-provinciali, caso Baritussio, per l’esclusione.
Nel testo dell’esposto che i sei capilista del centrodestra comunale hanno depositato sabato in procura, s’infila il dettaglio. Lista composta da sette candidati al consiglio comunale regolarmente “accettati”, per gli altri 33 restano i dubbi colossali che il tribunale amministrativo regionale dovrà sciogliere.
TRoppa sicurezza da parte dei presentatori della lista del PD, e di Ferdinando Milano, hanno provocato questo clamoroso impasse.
Dovesse vincere Honsell il ricorso è gà pronto.

650