Telegram

Divieti dal 15 marzo 2021. Le regole da seguire in zona rossa

Nuove misure anti Covid da lunedì 15 marzo al 6 aprile 2021. Le Regioni che avranno un numero settimanale di casi superiore a 250 ogni 100.000 abitanti passano in zona rossa. A prescindere dal colore della Regione, dal 3 al 5 aprile, le misure della zona rossa verranno applicheranno in tutta Italia.

Cosa si può fare in zona rossa fino al 6 aprile

NUOVE REGOLE DAL 15 MARZO 2021

Sono vietati gli spostamenti all’interno del proprio Comune, se non per motivi di lavoro, necessità o salute. Si può uscire dalla propria abitazione solo con l’autocertificazione e un valido motivo valido (tra quelli previsti)
Non è più possibile spostarsi verso altre abitazioni per andare a trovare amici o parenti.
Chiusi i negozi, a parte quelli che vengono indicati come essenziali. Chiudono anche parrucchieri e centri estetici.
I bar potranno effettuare solamente il servizio di consegna a domicilio e di asporto.
In tutte le regioni di entrambe le fasce rossa e arancione sono chiuse palestre e piscine.
Nella zona rossa, secondo le misure specificate sul sito del governo, “sono sospese l’attività sportiva di base e l’attività motoria in genere presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati, sia all’aperto che al chiuso”. Non sono consentiti gli sport di contatto e “sono inoltre vietate tutte le gare, le competizioni e tutte le attività connesse agli sport di contatto di carattere amatoriale”. E’ consentito svolgere attività motoria in forma individuale, nel rispetto del distanziamento, nei pressi della propria abitazione.
Il coprifuoco resterà invariato tra le 22 e le 5, salvo motivi di lavoro, di salute o urgenze, da giustificare con l’autocertificazione.

Per quanto riguarda le giornate del 3-4-5 aprile, in tutta Italia sarà possibile spostarsi entro la propria regione verso una sola abitazione, una volta al giorno, nella fascia oraria che va dalle 5 alle 22

facebook
2.713