Bearzi

Donna accoltellata: omicida “sono un assassino” e si sente male

Livio Duca, l’uomo di 66 anni che nella tarda serata di martedì ha ucciso con una coltellata la moglie, è stato colto da un attacco cardiaco quando ha appreso della morte della donna, che in un primo momento era stata trasferita in ospedale seppur in condizioni critiche.

L’episodio è avvenuto nella stazione dei Carabinieri mentre si stava attendendo l’arrivo dell’avvocato difensore di fiducia.

Quando gli investigatori che stanno seguendo l’indagine lo hanno informato del decesso della moglie, l’anziano ha pronunciato la frase “allora sono un assassino” prima di impallidire ed essere colto da un attacco di cuore.

Soccorso d’urgenza dall’equipe medica, è stato trasferito in ospedale dov’è piantonato dagli agenti della Polizia Penitenziaria.

L’udienza di convalida dell’arresto non potrà tenersi prima di domani e comunque sarà vincolata al parere dei medici che stanno seguendo l’uomo, che ha subito ammesso ogni addebito quando è stato bloccato dai militari dell’Arma nell’immediatezza dell’aggressione, avvenuta nella villetta di famiglia

facebook
1.037