Bearzi

Due escursionisti in difficoltà tra i monti di Sauris e Casera Razzo

Due escursionisti hanno chiamato il Numero Unico per le Emergenze poco prima delle 17.30 circa dichiarando all’operatore di trovarsi in difficoltà intorno ai 1900 metri di quota.

I due, che erano partiti da Casera Razzo per una escursione, si sono persi e si trovano poco sotto la cresta che fa da confine tra i comuni di Forni di Sopra e Sauris su una traccia di sentiero difficile.

Sul posto la Sores ha inviato l’elicottero della Protezione Civile che sta per imbarcare alcuni tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico della stazione di Forni di Sopra, che si sono recati prontamente a Sauris a supporto delle operazioni. Sono infatti in avvicinamento alcune perturbazioni dal Cadore che potrebbero scatenare temporali sulla zona.

Aggiornamento ore 20.00

Sono stati tratti in salvo i due escursionisti che avevano contattato il NUE112 questo pomeriggio dopo essere partiti a piedi da Casera Razzo. I due, un uomo e una donna del 1991 e del 1992 entrambi di Faenza, hanno sbagliato sentiero e si sono ritrovati su una traccia nera nei pressi della Forcella Val Mesta che fa parte al Col di San Giacomo a circa 1900 metri. I due avevano preso un acquazzone e temevano di essere investiti da una perturbazione in arrivo dal Cadore, sentendo già i tuoni.La Sores ha inviato sul posto l’elicottero della Protezione Civile, mentre nel frattempo le squadre di terra della stazione di Forni di Sopra del Soccorso Alpino e Speleologico si portavano in quota con il fuoristrada. Una volta arrivati a Sauris i tecnici sono stati prelevati dall’elicottero e condotti fino ai circa 2000 metri quota vicini al punto nel.quale si trovavano gli escursionisti, che sono stati caricati a bordo con un’operazione lampo.

facebook
552