Due giovani di Trieste rimangono bloccate sul Monte Amarianute 

Due ragazze triestine del 1983 e del 1990 hanno chiesto aiuto al Nue112 intorno alle 13.30 perché rimaste “incrodate” durante la salita al Monte Amarianute lungo il sentiero “delle Citate”. Le due escursioniste si sono ritrovate, nei pressi della forcella, ad una quota di circa mille metri di altitudine, a dover aggirare un tratto con sfasciumi e smottamenti finendo, nel superarlo, bloccate in un punto pericoloso ed esposto dal quale non riuscivano più a proseguire né in salita né in discesa.La Sores – Sala operativa regionale per le emergenze sanitarie – ha attivato la stazione di Forni Avoltri del Soccorso Alpino che, ottenute le coordinate, ha optato per un sorvolo dell’area con l’elicottero della Protezione Civile di base a Tolmezzo caricando a bordo tre uomini. L’individuazione della loro posizione non è stata immediata a causa di un rimando del segnale che conduceva più a sud del punto in cui erano le due disperse, che si trovavano invece sul crinale settentrionale. Una volta avvistate dall’elicottero le due donne, il personale di bordo è stato sbarcato in un punto prossimo al crinale dal quale raggiungerle con tutte le cautele a piedi. Le due donne sono state imbracate e assicurate con la corda per raggiungere, con l’aiuto dei soccorritori, un punto sicuro per l’imbarco poco dopo le 15.30 e condotte a Tolmezzo.

524