E’ iniziata la FVG Pride Week. Sabato 4 settembre la parata

Comincia la Pride Week, martedì 31 agosto, con la conferenza stampa alle 15:30 presso nella quale verranno svelati tutti i dettagli sul programma del Pride Day. 

Dopo la conferenza, sempre martedì 31 agosto dalle 18.00 appuntamento all’ex confine Carinarnica (Erjav?eva ulica 51, 5000 Nova Gorica, Slovenia) per assistere all’evento “I diritti delle persone trans in Slovenia e Italia” in collaborazione con Zavod TransAkcija e GO!2025, durante il quale si parlerà insieme a Erica Scarel, responsabile dello sportello trans e componente del direttivo Arcigay Arcobaleno ODV e Linn Julian Koletnik, laureato in studi di genere, co-fondatore e dirigente l’Istituto TransAkcija, della storia e del presente dell’attivismo per i diritti delle persone trans nei due paesi e dei risultati raggiunti fino ad oggi. Durante l’incontro verranno raccontate la quotidianità delle persone trans in Slovenia e in Italia e di come il riconoscimento e la tutela dei diritti o la loro assenza ne condizioni la vita. 

Il calendario prosegue mercoledì 1° settembre con “Il linguaggio ampio nella comunicazione: Per un’informazione rispettosa delle persone LGBTQIA+ e delle minoranze”, il primo corso di formazione di FVG Pride per professionist* dell’informazione in collaborazione l’Ordine dei Giornalisti del Friuli Venezia Giulia e l’Associazione Studentesca Universitaria Iris che si terrà nella sala Gusmani di Palazzo Antonini (via Petracco, 8 Udine) dell’Università degli Studi di Udine. Il corso intende illustrare e approfondire il cosiddetto «linguaggio ampio», ovvero un linguaggio non sessista, inclusivo e rispettoso delle differenze (principalmente relative all’identità sessuale) e la sua applicazione nella comunicazione. L’incontro sarà articolato in tre parti: un primo approccio psicologico con l’introduzione alla teoria dell’identità sessuale; l’importanza del linguaggio ampio nella tutela dei gruppi discriminati con un focus sulle implicazioni che comporta un uso scorretto della lingua; l’applicazione del linguaggio ampio nel mondo dell’informazione, con esempi tratti dalle principali testate giornalistiche riguardo eventi di cronaca degli ultimi anni.

Venerdì 3 settembre, infine, alle 20.30 presso il Conference Centre dell’Università degli Studi di Trieste nel polo di Gorizia (Via Alviano, 18) si terrà l’ultimo evento prima del Pride Day: “Quando l’odio diventa reato: incontro sul DDL ZAN insieme ad Alessandro Zan e Alessandra Maiorino” nel quale approfondiremo la proposta di legge Zan ed altri: “Modifiche agli articoli 604-bis e 604-ter del codice penale, in materia di violenza o discriminazione per motivi di orientamento sessuale o identità di genere” (569) il tentativo di colmare un vuoto della legislazione italiana in materia di tutela alla violenza e le discriminazioni della comunità LGBTQIA+ e non solo. Insieme alla senatrice Alessandra Maiorino e al deputato Alessandro Zan si discuterà sui contenuti del ddl, il travagliato iter che ha vissuto e dello stato attuale e futuro di questa norma.

477