Bearzi

E’ storia – programma 24 maggio

E’ storia – programma 24 maggio
Domenica 24 maggio (mattina)
Ore 9.00-10.30
Giardini pubblici Tenda Erodoto
èStoria

Una storia spezzata: gli italiani della costa orientale dell’Adriatico
Dalla persecuzione all’esodo, un incontro per ricordare le difficoltà e i patimenti degli italiani che in seguito alla sconfitta della seconda guerra mondiale furono costretti a scegliere tra abbandonare case e terra natia o restare pagando prezzi anche molto alti.
INTERVENGONO:
Corrado Belci, Piero Delbello, Anita Forlani, Egidio Ivetic, Roberto Spazzali, Lucio Toth.
Coordina Sergio Tazzer.

Ore 9.00-13.00
Giardini pubblici Tenda Consiliaria
La Storia nel cassetto

I visitatori sono invitati a portare fotografie che testimonino momenti storici di interesse per la nostra comunità. Le foto possono essere presentate presso la tenda per un esame da parte degli archivisti del Consiglio. Le fotografie selezionate entreranno a far parte dell’archivio fotografico storico-istituzionale del Consiglio regionale.

Ore 9.30-10.30
Giardini pubblici Tenda Apih
La Storia in Testa
Un fascista imperfetto

Enrico Paolo Salem, podestà di Trieste, fu fascista convinto ma travolto dalle leggi razziali: discendente anch’egli di ebrei, la sua fede politica non lo risparmiò dall’essere messo al margine, in un episodio simbolo della complessità del rapporto tra fascismo e temi razziali.
In collaborazione con il Centro isontino di ricerca e documentazione storica e sociale “Leopoldo Gasparini” di Gradisca d’Isonzo.
INTERVENGONO:
Silva Bon, Dario Mattiussi.
Coordina Erika Jazbar.

Ore 10.30-11.30
Giardini pubblici Tenda Apih
La Storia in Testa
Guerra e solidarietà: la nascita della Croce Rossa

Da un episodio bellico – la battaglia di Solferino del 1859 – nacque uno straordinario strumento di solidarietà, la Croce Rossa. Una nascita da ripercorrere per testimoniare l’avvio di una missione di conforto ai feriti e ai malati, un prezioso lavoro che dura ormai da cento e cinquant’anni.
In collaborazione con il Comitato provinciale di Gorizia della Croce Rossa Italiana.
INTERVENGONO:
Costantino Cipolla, Paolo Vanni.
Coordina Fabio Zucconi.

Ore 10.30-12.00
Giardini pubblici Tenda Erodoto
èStoria
“Io credo che ci siano due patrie…”

“Io credo che ci siano due patrie, l’una di natura, l’altra di cittadinanza. Come Catone, nato a Tusculum, venne ammesso alla cittadinanza romana, e fu così per nascita tuscolano, per cittadinanza romano, ed ebbe una patria geografica, ed una di diritto; così noi chiamiamo ‘patria’ sia quella in cui siamo nati, sia quella dalla quale siamo stati accolti” (Cicerone, De legibus, II 1 sgg.). Patria e cittadinanza analizzati come valori fondanti del mondo romano.
INTERVENGONO:
Gino Bandelli, Jean-Michel David, Andrea Giardina.
Coordina Lorenzo De Vecchi.

Ore 11.30
Giardini pubblici Tenda Apih
èStoria · lectio magistralis
Che cosa c’era dietro il Muro?

L’evento di ormai vent’anni fa è tuttora il simbolo della fine della divisione di un Paese e di un continente; per qualcuno, avrebbe addirittura segnato il termine della storia. La lectio magistralis di uno tra i più eminenti politologi italiani su un momento cardine della storia contemporanea.
INTERVIENE:
Gian Enrico Rusconi.

Ore 12.00
Giardini pubblici Tenda Erodoto
èStoria
La resistenza della patria: l’identità italiana

“Abbiamo fatto l’Italia. Ora si tratta di fare gli italiani”. L’affermazione, attribuita a Massimo D’Azeglio, enuclea tuttora il problema dell’identità italiana: spesso vista come incompleta, incompiuta o imperfetta, ma capace a tratti anche di ergersi a difesa di valori quali patria e cittadinanza. Un confronto tra storiografia italiana ed europea basato sulle più recenti acquisizioni culturali.
INTERVENGONO:
Christopher Duggan, Ernesto Galli della Loggia, Piero Peluffo.
Coordina Gianfranco de Turris.

Domenica 24 maggio (pomeriggio)
Ore 15.00
Giardini pubblici Tenda Erodoto
èStoria · prologo all’incontro che segue

 In ricordo di Giulio Cervani (1919-2008).
Omaggio alla memoria
Intervengono: Sergio Tavano e Liliana Ferrari.

Ore 15.00-16.00
Giardini pubblici Tenda Apih
La Storia in Testa

In collaborazione con l’Istituto di storia sociale e religiosa di Gorizia:
Le culture a Gorizia
Fin dalle origini Gorizia è stata un laboratorio predisposto dalla geografia e abituato dalla storia all’aggregazione di tradizioni e appartenenze eterogenee. La sua fisionomia culturale reca le impronte della matrice latina, di quella germanica e di quella slava come una sorta di triplice stigma fondativo. Ma su di esso hanno agito nel corso dei secoli anche gli influssi della cultura friulana e della cultura ebraica.
INTERVENGONO:
Liliana Ferrari, Miran Košuta, Sergio Tavano.
Coordina Marco Grusovin.

Ore 15.00-19.00
Giardini pubblici Tenda Consiliaria
La Storia nel cassetto

I visitatori sono invitati a portare fotografie che testimonino momenti storici di interesse per la nostra comunità. Le foto possono essere presentate presso la tenda per un esame da parte degli archivisti del Consiglio. Le fotografie selezionate entreranno a far parte dell’archivio fotografico storico-istituzionale del Consiglio regionale.

Ore 15.30-17.00
Giardini pubblici Tenda Erodoto
èStoria

Patria celeste e città dell’uomo
Di fronte all’impensabile caduta dell’Urbe in mano ai visigoti e in prossimità della fine dell’impero romano, Agostino ripensa in chiave cristiana al concetto di cittadinanza, in una visione analizzata e discussa in un incontro tra un teologo, un architetto e uno storico, a ribadire l’attualità del pensiero agostiniano.
INTERVENGONO:
Mario Botta, Franco Buzzi, Vittorio Vidotto.
Coordina Armando Torno.

Ore 16.00-17.00
Giardini pubblici Tenda Apih
èStoria
Patria e nazioni nell’opera del principe ereditario Rodolfo d’Asburgo

Nella figura di Rodolfo d’Asburgo si enucleano le complessità di un impero multiculturale nel cuore dell’Europa alla vigilia della sua imprevedibile caduta: l’incontro tra la vita di un principe asburgico e le pulsioni nazionali dei popoli della Mitteleuropa.
In collaborazione con le Edizioni della Laguna.
INTERVENGONO:
Marina Bressan, Marino De Grassi.
Coordina Maurizio Bait.

Ore 17.00-18.00
Giardini pubblici Tenda Erodoto
èStoria
I misteri di Hitler

Quali erano le origini di Hitler? Perché cancellò deliberatamente ogni traccia del suo passato? Chi tentò di ucciderlo nel corso dell’Operazione Valchiria e perché? Domande le cui risposte non passano solo attraverso analisi storiche e politiche, ma che richiedono anche una valutazione delle connessioni tra nazismo e mondo esoterico.
INTERVENGONO:
Giorgio Galli, Anna Maria Sigmund.
Coordina Alberto Garlini.

Ore 17.00-18.00
Giardini pubblici Tenda Apih
La Storia in Testa
Maschio e femmina li creò: Chiesa e sessualità dalle origini a Papa Ratzinger

Un’acuta analisi sulla politica della Chiesa in materia di controllo della sessualità: alla più nota e discussa posizione di condanna e repressione, si accompagna infatti anche una pulsione tesa in qualche modo addirittura a glorificare, o più semplicemente a consentire, anche l’espressione della carnalità. L’origine di polemiche ancora oggi discusse, un utile fondamento per comprendere appieno l’incontro tra cattolicesimo e sessualità.
INTERVENGONO:
Marco Politi, Lucetta Scaraffia.
Coordina Luca Gallesi.

Ore 18.00
Giardini pubblici Tenda Erodoto
èStoria
Resistere per la patria nella Germania nazista.
L’attentato von Stauffenberg

Dalla testimonianza del figlio di un protagonista, la possibilità di ripercorrere uno dei momenti di massimo dramma nella Germania nazista: uomini di una resistenza non domata scuotono il controllo totalitario del Führer osando pensare all’impensabile: attentare alla vita di Hitler.
INTERVENGONO:
Franz Ludwig Schenk Graf von Stauffenberg.
Intervista Stefano Mensurati.

Ore 18.00
Giardini pubblici Tenda Apih
èStoria
Slovenia, la patria divisa

Le vicende slovene negli anni cruciali della Seconda guerra mondiale vedono il Paese diviso sul piano etnico, politico e ideologico. Una testimonianza autorevole del percorso compiuto per recuperare l’unità in un momento di crisi profonda.
INTERVENGONO:
Tamara Griesser-Pe?ar, Boris Pahor.
Interviene e coordina Roberto Spazzali.

Ore 19.00
Giardino L.E.G., Corso Verdi, 67 èStoria
La Storia in Tavola
Simboli, riti e miti del cibo di ieri e di oggi

INTERVENGONO:
Marino Niola.
Conversa Adriano Del Fabro.

Ore 21.00
Auditorium della cultura friulana
èStoria
Una terra per due patrie

Se la creazione degli Stati-nazione è un’invenzione tra le più contraddittorie dell’età contemporanea, quella di Israele ne è l’esempio più lacerante. In quest’incontro, un confronto tra voci che testimoniano le problematiche di entrambi i popoli alla ricerca della propria patria.
INTERVENGONO:
Manuela Dviri Vitali Norsa, Nemer Hammad, Benny Morris, Ruba Salih.
Coordina: Lorenzo Cremonesi.

facebook

Lascia un commento

495