eco1
Un’estate davvero emozionante ed interessante non solo per i turisti ma anche per gli addetti del Fuoristrada Club Tolmezzo, che per la prima volta si sono prestati ad offrire un servizio così particolare e suggestivo.

L’Eco Tour 4×4 Carnia, infatti, è nato per offrire ai turisti provenienti dalla Regione e non solo, la possibilità di scoprire le aree più remote e suggestive della Carnia, con percorsi particolari accessibili con veicoli a quattro ruote motrici. La scelta dei veicoli, è stata molto accurata, ed i soci del Fuoristrada Club Tolmezzo hanno saputo ben valutare gli aspetti più importanti, quali sicurezza, comfort, abitabilità, caratteristiche tecniche utili ad affrontare i tracciati prescelti: le Chevrolet Captiva sono risultate veramente la scelta appropriata, infatti tecnicamente sono veicoli molto robusti, ecologici, poiché dotati di motorizzazioni euro 5 e motorizzazioni GPL. Ogni veicolo era condotto da un socio di provata esperienza fuoristradistica, così da avere la certezza che i percorsi rappresentino un momento di soddisfazione per i turisti senza l’ansia di dover utilizzare il proprio mezzo. La scelta dei tracciati è stata fatta in base alle esigenze dei partecipanti, perciò ogni escursione era una gita particolare, dedicata esclusivamente alle persone a bordo dei veicoli o del singolo veicolo, ecco quindi che gli orari subivano dei cambiamenti a seconda del punto di partenza e del desiderio degli ospiti per quanto concerne le soste gastronomiche, i pic-nic e la stessa durata della giornata. Le aree che sono state toccate, dopo aver ottenuto anche il consenso delle Stazioni Forestali competenti, ed il valido aiuto di un guardia forestale in particolare della Stazione di Tolmezzo, sono: Pani, Malga Losa, San Simeone, Verzegnis Sella Chianzutan. Il chilometraggio naturalmente variava da escursione ad escursione, poiché molto spesso i partecipanti apprezzavano anche lunghe soste per passeggiate tra le alte conifere nell’area di Verzegnis, o sui verdi prati delle valli di Pani, per poi scendere a Raveo ed acquistare direttamente dal produttore i classici biscotti “S”, piuttosto che una sosta per mangiare il formaggio fresco guardando gli animali liberi e tranquilli in Malga Losa. Il totale complessivo delle escursioni realizzate è stato di 28 con tutte le vetture, il numero dei passeggeri ammonta a 231 complessivi, suddivisi in persone di varia età, giovani e famiglie con bimbi. Su ogni veicolo venivano ospitate massimo 4 persone, 3 quando era presente un bimbo per il quale era necessario il seggiolino. Il successo è confermato anche dal fatto che inizialmente era stata decisa l’uscita solo sui giorni del fine settimana, invece nei mesi di Luglio ed Agosto, data la richiesta, le gite sono state effettuate anche durante i giorni settimanali; inoltre, grazie anche alle condizioni meteo favorevoli, la conclusione non è avvenuta al 27 settembre, bensì al 4 ottobre. Le persone che hanno partecipato provenivano in parte dalla Regione, ma in gran parte da fuori, alcuni appassionati di 4×4, altri abitanti all’estero ma di origine friulana rientrati per le vacanze estive; una varietà molto interessante che ha reso importante anche il lavoro degli “autisti di 4×4”, messi a dura prova da richieste alle volte esuberanti, e risultati comunque tutti tecnicamente molto preparati, infatti l’unico problema registrato sulle vetture durante questi mesi è stata la foratura di due pneumatici; e culturalmente altrettanto abili a fornire tutte le informazioni di carattere turistico e tutte le curiosità di queste splendide aree.

eco2

eco3

Lascia un commento

424