Bearzi

ECONOMIA: BOLZONELLO, CRESCITA PRODUZIONE/VENDITE, FIDUCIA PER RIPRESA

Pordenone, 22 feb – “Nell’arco di pochi giorni questo è il
secondo macrodato positivo che ci sta indicando una traiettoria
di crescita, anche se è ancora presto parlare di uscita dal
tunnel della crisi. Tuttavia se in Friuli Venezia Giulia sono in
aumento la produzione e l’export da una parte, come dimostrano i
dati di Unindustria, nonché la crescita dei contratti a tempo
indeterminato, come dichiarato dall’Inps, vuol dire che i
presupposti per risalire la china ci sono tutti”.

Così il vicepresidente della Regione e assessore alle Attvità
produttive, Sergio Bolzonello, commenta l’indagine congiunturale
regionale riguardante il 4. trimestre del 2015 illustrata oggi da
Confindustria FVG.

“Dal canto nostro – spiega ancora Bolzonello – attraverso
Rilancimpresa, insieme alle categorie economiche, abbiamo gettato
le basi per avviare un percorso condiviso di crescita. Il
manifatturiero, che esce in parte ridimensionato dalla crisi, ha
mantenuto salda la capacità di trainare export e fatturato; lo
dimostrano il balzo in avanti di 5 punti della produzione e le
vendite totali al +7,6 per cento. L’ulteriore obiettivo da
conseguire, in sinergia con le politiche del lavoro, è il
completamento del ciclo con segnali di ripresa anche sul versante
occupazionale. Se è vero che i dati di Confindustria in questo
settore parlano di un -0,2 per cento, la scorsa settimana però
abbiamo visto quali siano gli effetti positivi del Jobs Act in
Friuli Venezia Giulia. Quest’ultimo aspetto rappresenta un
importante passo in avanti che potrà portare ad un ulteriore
incremento della domanda interna”.

“Di fronte a questi dati postivi – conclude il vicepresidente –
il recupero della competitività potrà avvenire solo se
continueremo a lavorare per dare sempre più forza a una
manifattura capace di misurarsi a livello internazionale per il
suo elevato valore di innovazione. Non meno importante sarà poi
la capacità di saper attrarre nuovi investimenti da riversare nel
sistema ed infine la semplificazione della parte burocratica, per
consentire agli imprenditori di essere efficaci nel loro lavoro”.
ARC/AL/ppd

Powered by WPeMatico

facebook
386