Bearzi

ECONOMIA: SERRACCHIANI, RIPARTE DA BASSA FRIULANA TOUR SU TERRITORIO

Cervignano del Friuli, 12 lug – Riparte dalla Bassa Friulana il
tour sul territorio della presidente del Friuli Venezia Giulia,
Debora Serracchiani, che oggi ha visitato due realtà
imprenditoriali di successo quali la Metalinox di Fiumicello e
la Friulair di Cervignano.

“Sono un nostro punto di orgoglio”, ha commentato al termine
Serracchiani, definendole “aziende cresciute e sviluppatesi
nonostante la crisi in quanto hanno investito in nuovi prodotti,
nuovi materiali e nuovi mercati”.

“È un risultato straordinario – ha evidenziato la presidente –
per una regione come la nostra che vuole proporsi ed ingrandirsi
in ambito europeo, ambendo a risultati importanti in un contesto
sempre più complesso e competitivo. Abbiamo incontrato
imprenditori capaci – ha quindi sottolineato – ma anche
lavoratori e lavoratrici di alto livello impiegati in settori
particolari dove qualità del lavoro, professionalità e capacità
di leggere i cambiamenti sono fondamentali e fanno la vera
differenza”.

“Dopo mesi trascorsi sulla scrivania a risolvere i problemi che
spettano ad una presidente di Regione – ha spiegato Serracchiani
– finalmente riesco nuovamente a riavvicinarmi ad un territorio
contraddistinto da tante favolose realtà e da persone eccezionali
alle quali chiedo di segnalarmi tutto quanto non va in maniera
tale che si riesca a porvi rimedio per il bene comune”.

La Metalinox, azienda familiare facente capo al cervignanese
Andrea Zampar, si occupa di lavorazioni metalliche in inox per
conto terzi nella nuova sede in ulteriore ampliamento dove già
sono impegnati 120 dipendenti. Nel 2015 ha realizzato un
fatturato di 15 milioni di euro.

Opera invece nel campo delle macchine per il trattamento
dell’aria la Friulair, impresa anch’essa a conduzione familiare
(102 dipendenti) ma, allo stesso tempo, particolarmente
innovativa e presente con i suoi prodotti in tutto il mondo tanto
che, nel 2015, ha implementato il fatturato del 10 per cento
(23,5 milioni di euro) e quest’anno è ulteriormente in positivo
del 7,6 per cento con il 75 per cento della produzione rivolta
all’export.

“Sono aziende che presentano ottimi fatturati – ha commentato
Serracchiani – e che hanno acquisito un’evidente credibilità
internazionale. Dimostrando ottima lungimiranza – ha concluso –
investono ulteriormente in capannoni nuovi, allargando le
strutture con l’obiettivo di conquistare altri spazi di mercato”.
ARC/FC/RM

Powered by WPeMatico

facebook
433