Edilizia scolastica: quasi 70 mln per ex provincia di Trieste

“Sfiorano i 70 milioni di euro le risorse per gli edifici scolastici pubblici di ogni ordine e grado nel territorio dell’ex provincia di Trieste: 36 mln per gli istituti superiori e oltre 32 mln per tutte le altre scuole”. Lo hanno rivelato oggi gli assessori regionali all’Istruzione, Alessia Rosolen, e alle Infrastrutture, Graziano Pizzimenti nel corso di una conferenza stampa. “Oggi presentiamo il Piano per l’edilizia scolastica per l’ex Provincia di Trieste che è suddiviso in due settori diversi e finanziati con modalità differenti – ha spiegato l’assessore Rosolen -. Il primo – di competenza della Direzione centrale lavoro, formazione e istruzione – è quello contenuto nella Programmazione degli Enti di decentramento regionale (Edr) e che riguarda quindi esclusivamente i 25 plessi che ospitano le scuole secondarie di secondo grado con circa 8.600 studenti; il secondo riguarda invece lo scorrimento di graduatorie per gli interventi puntuali per tutti gli altri istituti di ogni ordine e grado in capo alla Direzione centrale infrastrutture, mobilità, pianificazione territoriale, lavori pubblici, università”. “Questa Amministrazione regionale, a partire dal 2018, ha già investito 32 milioni e 400mila euro per l’edilizia scolastica – ha sottolineato Pizzimenti -. Risorse destinate agli edifici che ospitano asili, elementari e medie non solo per la loro messa a norma, ma anche per il loro efficientamento termico ed energetico. Grazie a questi interventi, i nostri ragazzi potranno frequentare strutture sicure e con minori costi di gestione per i Comuni”. “Per quanto riguarda invece le scuole secondarie di secondo grado – ha affermato Rosolen -, il superamento delle Uti con la nascita delle Edr ha sicuramente reso più facile la realizzazione di un Programma triennale che ha consentito di individuare, insieme ai sindaci e agli istituti scolastici, le esigenze più urgenti”. “In questo momento, infatti, stiamo investendo circa 36 milioni di euro per il triennio 2021-2023 su tutte le scuole secondarie di secondo grado sulla base di un Piano complessivo per l’edilizia scolastica che – ha specificato Rosolen – è frutto di finanziamenti misti: Regione Friuli Venezia Giulia, Ministero Istruzione e residui delle ex Uti, gestiti oggi dai nuovi Enti di decentramento regionale (Edr)”. “Si tratta – ha spiegato ancora Rosolen – di 19 milioni di euro già programmati, ai quali andranno aggiunti 6,6 milioni di euro che rappresentano la seconda tranche di un finanziamento ministeriale in arrivo nei prossimi giorni. Inoltre ci sono gli 11 milioni di euro che l’Amministrazione regionale ha già messo in campo direttamente per i fabbisogni di quasi tutti gli istituti di Trieste”. “A breve pubblicheremo un nuovo bando, valido per tutto il Friuli Venezia Giulia, per ulteriori interventi destinati agli edifici che ospitano asili, scuole elementari e medie. Un bando – ha rivelato Pizzimenti in conclusione – che dovrebbe avere a disposizione circa 15 milioni di euro”.

facebook
481