Bearzi

Ein Prosit a Malborghetto. 16-19 ottobre 2014

Artwork EIN PROSIT 2014
Diventa sempre più ricco e vivace il calendario di appuntamenti della sedicesima edizione di Ein Prosit, la principale rassegna enogastronomica del Nordest Italia, in programma in Friuli Venezia Giulia a Tarvisio e Malborghetto (Udine) da giovedì 16 a domenica 19 ottobre (un mese in anticipo rispetto al passato), con un cartellone da record, davvero senza precedenti, composto da 7 percorsi per un totale di 90 eventi tra cene stellate (con Moreno Cedroni, Claudio Sadler, Chicco Cerea, Pino Cuttaia, Emanuele Scarello e tantissimi altri chef blasonati), mostra assaggio con più di 150 aziende nazionali e internazionali che propongono assaggi della loro migliore produzione (biglietti in vendita anche online su www.ticketone.it), laboratori dei sapori e itinerari del gusto con i principali chef e produttori regionali, nazionali e internazionali, facendo da vera e propria vetrina soprattutto dell’eccellenza della produzione vinicola da vitigno autoctono italiana ed internazionale.
Oggi viene annunciato il palinsesto completo delle “Degustazioni Guidate”, uno dei percorsi più attesi di Ein Prosit che si pone l’obiettivo di suggerire agli appassionati, in particolare a quelli nuovi, un approccio corretto al vino, conducendoli passo a passo nell’assaggio, per meglio apprezzare la storia, le caratteristiche e peculiarità dei vini presentati e dei loro produttori in incontri formativi a numero chiuso in programma nelle giornate di sabato 18 e domenica 19 ottobre (dalle ore 10:00 alle ore 19:00) a Palazzo Veneziano a Malborghetto. Info e prenotazioni su www.einprosit.org
Saranno due ospiti d’eccezione quali il regista friulano Carlo Zoratti, autore del pluripremiato film “The special need”, e il celebre scrittore tedesco Veit Heinichen, triestino d’adozione, i protagonisti delle prime due “Degustazioni Guidate”, rispettivamente alle ore 11:00 di sabato 18 e alle ore 11:00 di domenica 19 ottobre. Entrambi saranno intervistati dal giornalista Sandro Sangiorgi, direttore del progetto editoriale “Porthos” e autore di diverse pubblicazioni sul mondo del vino, raccontando al pubblico (ingresso con offerta libera devoluta al progetto “Diamo un taglio alla sete” della Onlus Missionari Comboniani Mondo Aperto di Verona) la loro passione per il vino, il successo dei loro ultimi progetti e le novità per il futuro.

Il giornalista gastronomico e documentarista di fama internazionale Gian Luca Mazzella sabato 18 ottobre alle 14:30 guiderà il pubblico alla scoperta della Toscana facendo una degustazione comparativa dei migliori Brunello di Montalcino fatti con Sangiovese dagli acini piccoli, mentre domenica 19 ottobre alle 14:30 ci accompagnerà in una degustazione del Terre Alte, uno dei vini bianchi più premiati in Italia scelto per festeggiare i 100 anni di Livio Felluga, uno dei grandi patriarchi del mondo del vino.
Dalla magia del Collio all’approfondimento dell’azienda friulana Lis Neris, passando per la Franciacorta e le Langhe, se ne parlerà invece nei quattro appuntamenti guidati da Luca Gardini, sommelier campione del mondo 2010 e grande promotore del made in Italy enologico. Giampaolo Gravina, vicecuratore della guida “I Vini d’Italia” de L’Espresso e grande esperto dei vini dell’affascinante Borgogna, guiderà all’assaggio dei vini bianchi del Mâconnais.
Si rimane in territorio francese anche nel doppio appuntamento curato da Alberto Lupetti dedicato allo champagne: l’appuntamento di sabato (ore 13:00) sarà una sorta di mini corso alla scoperta di 5 etichette diverse, mentre quello di domenica (ore 13:00) sarà una masterclass alla scoperta di Laurent-Perrier, una tra le migliori maison di champagne al mondo. Completano il percorso, gli incontri e le degustazioni di Vinibuoni d’Italia, la guida del Touring che porta all’attenzione dei visitatori oltre 300 tipologie di vini in rappresentanza di tutte le regioni italiane selezionati nell’edizione 2014 della guida (sabato e domenica dalle ore 10 alle ore 19:00). I relatori saranno l’enologo astigiano Giovanni Satragno, il docente dei Master Vino di Slow Food, Paolo Ianna, e la sommelier Liliana Savioli di Q.B. QuantobastaFVG che sabato 18 ottobre alle 14:30 terrà una degustazione cromatica raccontando i vini verdi con gli Zelen sloveni in primo piano.

facebook
545