Bearzi

Elettrodotto Redipuglia-Udine Ovest: 5 Stelle, pubblicità ingannevole

TERNA PUBBLICITA'Terna, denuncia di Rizzetto (M5S): «Con una pubblicità ingannevole l’azienda vuol far credere ai cittadini e alle imprese che con la costruzione dell’elettrodotto avranno una maggiore quantità di energia elettrica»

 

«Terna sta attuando una condotta scorretta nei confronti degli utenti con una campagna pubblicitaria ingannevole relativa ai presunti vantaggi che comporterà la nuova linea elettrica Udine-Redipuglia». La denuncia è del deputato del MoVimento 5 Stella Walter Rizzetto che nelle ultime ore ha depositato un esposto all’Autorità garante della concorrenza e del mercato e un’interrogazione rivolta al ministro dello Sviluppo economico Zanonato.

 

«L’azienda ha fatto affiggere, nei territori interessati alla realizzazione dell’elettrodotto, dei cartelloni (nella foto allegata) sui quali si legge a grandi lettere: “Con la nuova linea elettrica Udine Redipuglia finirà l’eterna lotta tra phon e lavatrice; 600MW di energia in più per imprese e famiglie” – racconta
Rizzetto -. In questo modo Terna vuol far credere ai cittadini e alle imprese che con la costruzione dell’elettrodotto, avranno una maggiore quantità di energia elettrica, in particolare, nelle abitazioni private dove si potranno utilizzare, contemporaneamente, due elettrodomestici ad alto consumo energetico. Tutto falso – attacca il portavoce M5S -. Questi messaggi non sono veritieri poiché la fornitura di energia elettrica dipende dal contratto stipulato con il gestore e, quindi, dai kilowatt di potenza richiesti dall’utente».

 

«Questa campagna di comunicazione è ingannevole e omissiva – tuona Rizzetto -. Pertanto è illegittima laddove lascia intendere ai cittadini che la costruzione dell’elettrodotto Udine-Redipuglia determinerà, di per sé, una maggiore disponibilità di energia elettrica per le abitazioni e le imprese dei Comuni interessati alla costruzione dell’opera. Un fatto ancor più grave se si considera che il 48% degli investitori della società sono istituzionali».

 

«Il progetto di Terna del nuovo elettrodotto aereo tra Redipuglia e Udine Ovest è già stato duramente contestato dai cittadini e dalle amministrazioni comunali coinvolti per il forte impatto ambientale. Per ridurre le ripercussioni sul territorio e sulla salute dei cittadini l’unica alternativa possibile è la realizzazione di un elettrodotto interrato e lontano dai centri abitati. Se l’azienda pensa di conquistare i cittadini con l’inganno – conclude il deputato M5S – si sbaglia di grosso».

facebook
600