Elisa, con la sua voce non esiste gara

Eterea, elegante, pura, raffinata, regale, questa è Elisa. Dopo 21 anni torna sul palco dell’Ariston cantando “O forse sei tu” una canzone d’amore. E dietro di lei a suonare c’è il marito, Andrea Rigonat.

venerdì sera Elisa canterà “What a feeling” di Irene Cara da “Flashdance”

“Volevo portare un pezzo di grande energia perché a causa della pandemia ho avvertito intorno a me un tilt emozionale e umano. Io in queste occasioni reagisco d’impulso, metto in campo l’energia di una fila di Jumbo 747, spingo sul pedale e cerco di dare il 100 per cento. Scrivo e canto canzoni, se voglio dare conforto lo posso fare soltanto con una canzone. Spero di cantare bene e di tenere lontana l’ansia”.  

Testo O Forse Sei Tu

Sarà che il tempo poi alla fine proprio non ci sfiora 
O forse è solamente il cielo quando si colora un po’ di più 
O forse sei tu 
O forse sei tu 
Ti capirei se non dicessi neanche una parola 
Mi basterebbe un solo sguardo per immaginare il mare blu 
E niente di più, uh, uh 
E niente di più, uh 

E chiedimi: “Tu come stai?”

Se ancora io non l’ho capito 
E se domani partirai 
Portami sempre con te 

Sarò 
Tra le luci di mille città 
Tra la solita pubblicità 
Quella scusa per farti un po’ ridere 
E io sarò 
Quell’istante che ti porterà 
Una piccola felicità 
Quella stupida voglia di vivere 
Sempre 
Sempre 
Uh 

Sarà che tra tutto il casino sembra primavera 
Sarà che la vertigine non mi fa più paura e guardo giù 
O forse sei tu 
O forse sei tu
E chiedimi: “Tu come stai?” 
Se ancora io non l’ho capito 
E se domani partirai 
Portami sempre con te 

Sarò (E per te sarò) 
Tra le luci di mille città (E per te sarò) 
Tra la solita pubblicità (E per te sarò) 
Una scusa per farti sorridere 
Sì che sarò (E per te sarò) 
Quell’istante che ti porterà (E per te sarò) 
Una piccola felicità (E per te sarò) 
Quella stupida voglia di vivere 
Sempre 

Mille volte 
Ti ho cercato, ti ho pensato un po’ più forte 
Nella notte, ancora 
Mille volte 
Quella musica risuona in ogni parte 
Nella notte 

Forse sei tu (E forse sei tu) 
Tra le luci di mille città (E forse sei tu) 
Tra la solita pubblicità (E forse sei tu) 
Quella scusa per farmi un po’ ridere 
Forse sei tu (E forse sei tu) 
Quell’istante che mi porterà (E forse sei tu) 
Una piccola felicità (E forse sei tu) 
E quella stupida voglia di vivere (E forse) 
Sempre 
Sempre 
Sempre 
Quella stupida voglia di vivere


1.169