Dopo le numerose manifestazioni pro vita, oggi è il momento di chi la pensa diversamente. Due sono le manifestazioni organizzate in programma per le 16, le 17 e le 18. Seguono le immagini di Romano Bragutti  Il Comitato per Eluana manifesta lunedì 9 febbraio a Udine sotto la Loggia del Lionello alle 17.00 – ENGLARO NON MOLLARE Il costituendo Comitato per Eluana di Udine, che conta già qualche centinaio di aderenti, ha deciso di far sentire la propria voce organizzando per lunedì 9 febbraio una manifestazione a sostegno del papà di Eluana.“Englaro non mollare” è lo slogan prescelto per il sit-in che si svolgerà sotto la Loggia del Lionello dalle 17. La manifestazione vuole essere un momento di testimonianza, di sostegno e di incoraggiamento per tutte le persone, medici e infermieri, volontari, amministratori, che si stanno impegnando a sostenere la causa di Beppino Englaro, che altro non è che quella della figlia Eluana———-Non è possibile che davanti alla Quiete arrivi a manifestare solo chi insulta Beppino Englaro, gli da del boia, lo paragona ai nazisti, lo strumentalizza al fine di dare voce al proprio integralismo religioso.Lunedì pomeriggio alle 18:00 manifesteremo davanti alla Quiete il nostro sostegno a papà beppino e la vicinanza a Lui della città di Udine, ovvero di quella parte di città che la pensa come noi.Noi rispettiamo la sua scelta di dare concretezza alla volontà della figlia, ammiriamo il suo coraggio e il suo amore per Eluana, così grande da portarlo a chieder ciò che un padre quasi mai avrebbe il coraggio di fare pur di soddisfare il desiderio della sua bambina.La scelta è di ognuno di noi e della nostra coscienza, noi siamo per la libertà di decidere e per la libertà di farsi assistere o meno di fronte a situazioni così gravemente compromesse.Invitiamo tutti i cittadini a venire alle 18:00 di lunedì davanti alla quiete, accenderemo delle fiaccole ed esporremo uno striscione ” Udine è vicina a Beppino Englaro” senza simboli, parti politiche, concetti ideologici o pasternità, vogliamo dimostrare in silenzio il nostra affetto a questo uomo sempre più lasciato da solo e il diritto di ciascuno di noi di decidere liberamente e legalmente il proprio destino senza subire imposizioni da fanatici integralisti e da una politica codarda e lontana.———-IN PIAZZA PER BEPPINO ENGLARO E PER LA COSTITUZIONE«Intendiamo esprimere la nostra solidarietà a Beppino Englaro, che sta combattendo a viso aperto una battaglia non solo per sua figlia, ma anche per una crescita della consapevolezza civile nel Paese. Nello stesso tempo la Cgil vuole denunciare l’atteggiamento cinico e strumentale con cui il Presidente del Consiglio sta utilizzando questa vicenda per cercare di piegare la Costituzione ai propri interessi di parte». Il segretario regionale Franco Belci spiega così le ragioni del presidio che la Cgil organizza oggi, con inizio alle 16, davanti all’ingresso dell’istituto la Quiete. «Come è già avvenuto in passato aggiunge il segretario la Cgil è pronta a battersi per contrastare ogni tentativo di modificare i principi fondamentali della nostra Costituzione: a un disegno simile, del resto, il popolo italiano ha già detto no nel 2006. Se continuerà su questa strada, Berlusconi otterrà lo stesso risultato». Ufficio stampa Cgil Fvg———-L’associazione Radicale di Gorizia promuove di concerto con la cellula COSCIONI FVG una manifestazione laica a sostegno dello stato di diritto e della legalità costituzionale. Oggi alle ore 20.00 a Udine presso la clinica LA QUIETE leggeremo, in pubblico e assieme, alcuni articoli che riguardano le libertà individuali contenuti nella “bibbialaica” cioè la Costituzione Italiana. Riteniamo con  questo atto di dover ribadire il primato deiprincipi fondanti la Repubblica Italiana da troppi anni sotto assedio.Fonte: Pietro Pipi segretario associaizone radicale GO

771