Bearzi

Eurotech di Amaro per la guida intelligente delle automobili

Sede dell'Eurotech S.p.A. - Amaro 03/03/2014
Nel prossimo futuro le automobili potranno guidare da sole, facendo risparmiare tempo e garantendo maggiore sicurezza. È’ anche su questo tema che Eurotech, azienda leader nella fornitura di piattaforme M2M, è stata chiamata a portare il suo contributo a Miami ad uno dei maggiori eventi mondiali organizzati sul tema IOT e mobilità . Proprio dalla sua sede, in Carnia, nella provincia di Udine, potrebbe arrivare il quid, il know how che consentirà alle auto una guida intelligente e migliorare l’attuale tecnologia a disposizione. Eurotech infatti parteciperà da domani, 27, al 30 gennaio, a Miami, ad uno dei più importanti eventi mondiali sull’Iot (Internet of Things) applicato proprio ai mezzi mobili. Veicoli privati, commerciali e mezzi pubblici resi ‘intelligenti’: monitorati, più efficienti, ottimizzati i loro consumi, attraverso lo IoT, Internet of Things. E’ questo il tema sui cui si baserà, a Miami in Florida (Usa), l’M2M Evolution,un evento internazionale a cui la quotata Eurotech è chiamata a partecipare, per spiegare a che punto è arrivata la ricerca dell’azienda carnica, proprio sull’argomento. Si tratta di un tema estremamente attuale e su cui si basa il prossimo futuro: l’intelligenza dei mezzi mobili, dei veicoli, ottenuta con l’utilizzo dello Iot, la tecnologia che consente di scambiare dati attraverso la rete dei cellulari ed il cloud, tra i computer remoti installati nei mezzi ed i computer in cloud.

Eurotech sarà tra i protagonisti di M2M Evolution al Miami Beach Convention Center. Sarà Jon Woodland, a rappresentare Eurotech come direttore per il Nord America del segmento che si occupa di ‘soluzioni Internet of Things’: analizzerà ed approfondirà come le imprese possano trarre informazioni operative e vantaggi economici dalla localizzazione e tracciatura di tutti i macchinari, intesi anche come veicoli, garantendo la massima sicurezza dei dati.

‘Con le tecnologie dell’IoT si possono infatti rendere intelligenti tutti i macchinari, anche quelli che ad oggi non lo sono, mettendoli in grado di dialogare tra loro e con gli operatori, scambiando informazioni per aumentare l’efficienza e l’ottimizzazione dei vari processi aziendali a cui concorrono; questo vale per la stragrande maggioranza dei settori di mercato. La diffusione dell’internet of things sta cambiando l’organizzazione ed i modelli di business delle aziende di tutto il mondo, soprattutto di quelle che hanno necessità di recuperare margini di profitto e che sono pronte a divenire sempre più efficienti e competitive. L’escalation è fortissima, proprio per questo si parla di una 4° rivoluzione industriale. E’ un mercato questo dell’Iot applicato, che ha delle potenzialità enormi di crescita e molte delle quali inesplorate. Con l’internet delle cose l’era dei computer pervasivi e ubiqui, tanto teorizzata e che tanto aspettavamo, è finalmente giunta’ ha sottolineato Roberto Siagri, presidente di Eurotech.

facebook
927