Eurotech: messo a punto uno sistema per il conteggio dei passeggeri su autobus e treni’

Sede dell'Eurotech S.p.A. - Amaro 03/03/2014

Un sofisticato algoritmo, sempre più accurato, per la conta dei passeggeri sui mezzi pubblici, è quello messo a punto da Eurotech (multinazionale quotata, impegnata nellaprogettazione e realizzazione di piattaforme embedded, sottosistemi, dispositivi cloud ready e computer ad elevate prestazioni) per i rinnovati dispositivi: PCN-1001 e DynaPCN 10-20, in grado di riconoscere le sagome e contare i passeggeri presenti sui mezzi di trasporto pubblici.

L’algoritmo non è altro che un procedimento di calcolo definibile in un numero finito di regole ed operazioni. Eurotech è riuscita a migliorare ancora di più le performance di calcolo dei due prodotti nati per il conteggio dei passeggeri, sui mezzi di trasporto pubblici; conta obbligatoria (secondo la riforma del Trasporto pubblico) entro il 2018. Per perfezionare le prestazioni di PCN-1001 E DynaPCN 10-20, si è reso necessario l’ulteriore affinamento dell’algoritmo, e quindi del calcolo, che regola l’analisi di: altezza, forma, direzione di tutti gli oggetti che transitano dal campo visivo del dispositivocapace di riconoscere le sagome e contare i passeggeri che entrano o escono dal mezzo di trasporto.

Piuttosto ridotta la loro dimensione (risultano poco più grandi di un astuccio per occhiali), sono autonomi, ed in grado di eseguire il conteggio delle persone, senza la necessità di un contatto diretto, utilizzando la tecnologia della visione stereoscopica.

La stereoscopia è una tecnica di visione che trasmette un’immagine tridimensionale, analoga a quella generata dalla visione binoculare del sistema visivo umano. Le telecamere steroscopiche funzionano con led a infrarossi ad alta luminosità, performanti quindi anche con scarsa visibilità.

 

‘Abbiamo messo a punto uno fra i più accurati sistemi nati per il conteggio dei passeggeri su autobus e treni – spiega Roberto Siagri, presidente e ad  di Eurotech –  il nostro team di R&D ha lavorato parecchio per arrivare a questo risultato. Si tratta di sistemi di riconoscimento di sagome: non vengono registrate immagini, garantendo così la privacy. Il compatto e potente dispositivo elettroottico ha capacità visive migliori di quelle umane, anche in condizioni di luminosità avverse, per  rispondere al meglio all’esigenza, sempre più stringente, dell’obbligo di conta dei passeggeri, esteso a tutto il settore del trasporto pubblico’.

PCN-1001 e DynaPCN 10-20 sono dotati opzionalmente di connessione al cloud. Ovviamente, la raccolta dei dati e la successiva analisi sono utili per la misurazione delle performance e per incrementare l’efficienza dei servizi offerti dal gestore dei mezzi di trasporto. Sono stati realizzati per essere installati  in prossimità delle porte di accesso a treni, metro, o autobus ed anche sui varchi di edifici in genere.

 

2.335