Bearzi

Fa domanda asilo, arrestato per violenza sessuale su minore

Un cittadino pachistano, di 30 anni, presentatosi spontaneamente all’Ufficio Immigrazione di Pordenone, per avviare le procedure per richiedenti asilo, è stato arrestato perché è risultato che deve scontare una pena a un anno e 9 mesi per una sentenza per violenza sessuale nei confronti di una ragazza di 14 anni divenuta definitiva nel 2015 e la relativa ordinanza di carcerazione emessa dalla Procura di Ancona nel 2019.
    L’uomo è stato chiuso nella Casa Circondariale di Treviso dove sconterà la condanna.
    Il risale al 14 aprile 2014 in provincia di Ancona quando il giovane, a bordo di un autobus di linea, in stato di alterazione, aveva importunato a più riprese l’autista del mezzo pubblico, per poi palpeggiare nelle parti intime una giovane e la ragazzina. L’autista aveva chiesto l’intervento di una pattuglia delle forze dell’ordine. Il cittadino pachistano dopo alcuni mesi di custodia cautelare in carcere, era stato rimesso il libertà ma era fuggito all’estero. 

facebook
484