Udine

Faber Days, omaggio alla canzone d’autore

Dal 2 al 27 febbraio Settima edizione, fra Udine, Tavagnacco e Gorizia della rassegna del Folk Club Buttrio. Febbraio è sinonimo di “Faber Days”, i “giorni di Fabrizio De Andrè”, almeno per il Folk Club Buttrio, che dal 2002 organizza questa manifestazione in Friuli dedicandola alla canzone d’autore a partire da quella immensa del cantautore genovese scomparso nove anni fa. (dettagli nell’articolo)
Sabato 2 febbraio partirà la settima edizione della rassegna, da sempre patrocinata dalla Fondazione Fabrizio De Andrè (che ne ha riconosciuta la serietà delle motivazioni e la qualificazione artistica delle varie serate) e, localmente, dalla Regione Friuli Venezia Giulia, dal Comune di Udine e da quello di Tavagnacco, dal Messaggero Veneto, da Radio Spazio 103 e dalla Prontoauto.
Cnque gli appuntamenti di questa settima edizione, tutti pregevoli secondo la linea di qualità che caratterizza il lavoro del Folk Club, che per l’occasione si avvarrà della preziosa ed ormai collaudata collaborazione del Kulturni Dom di Gorizia.
L’esordio sarà, appunto, sabato 2 febbraio all’Auditorium di Feletto Umberto con una serata di canzoni di De Andrè eseguite con gusto dalla interessante band LA CATTIVA STRADA, di Rovigo. Il 14 febbraio la rassegna si sposterà a Gorizia dove la preziosa cantautrice danese RIKKE LUNDORFF si esibirà al Kulturni Dom accompagnata da un organico danese molto originale. Il 18 febbraio (giorno del compleanno di Faber) ci sarà il concerto che il cantautore leccese ALESSIO LEGA terrà al Centro civico di Tavagnacco. Ospite della serata una cantautrice di Sanremo di grande qualità, ISA, autrice di un bel disco registrato in Friuli con la crema dei nostri musicisti. Il concerto, intitolato “Faber ed i francesi” trarrà lo spunto dal bel lavoro di Lega “Sotto il pavè la spiaggia” dedicato ai grandi cantautori in francese, da Brel a Brassens e Ferrè. I “Faber Days” arriveranno a Udine il 22 febbraio con uno dei momenti più significativi della rassegna, che nel nome di De Andrè vuol celebrare anche altri grandi della canzone d’autore scomparsi. Quest’anno la scelta è stataq indirizzata verso Rino Gaetano, lo sfortunato artista calabrese di cui si è interessata recentemente anche RAIUNO con una fiction molto seguita. La Sala Madrassi ospiterà il concerto della RINO GAETANO BAND,che fa riferimento alla famiglia di Rino con anche la proiezione di filmati d’epoca, testimonianze dal vivo, una mostra di cimeli dell’artista scomparso nell’81 e la presenza del suo maestro ed amico Bruno Franceschelli, che interverrà con ricordi ed aneddoti. La rassegna si concluderà mercoledì 27 febbraio al Teatro San Giorgio di Udine con l’esibizione di uno dei più interessanti cantautori italiani di oggi, BONAVERI, che, fresco dei consensi ricevuti al Premio Tenco 2007, presenterà con la sua band, i RESTO MANCHA, il suo primo disco, “Magnifico”, prodotto dal grande Beppe Quirici ed ottimamente accolto da critica e pubblico.

Fonte: Folk Club

facebook
726