Fake News Festival: programma sabato 5 maggio 2018


Tutto esaurito al teatro S. Giorgio di Udine in occasione dell’inaugurazione ufficiale del Fake News Festival che ha visto protagonista sul palco Claudio Locatelli, il giornalista combattente. Gabriele Franco – curatore della manifestazione e presidente di Elsa Udine – ha aperto la serata portando i saluti dell’associazione e presentando al pubblico i giovani organizzatori. Dopo una breve intervista curata dal giornalista del Messaggero Veneto, Oscar D’Agostino, Locatelli ha catalizzato l’attenzione del pubblico raccontando i suoi sette mesi trascorsi nei feroci scontri a Tabqa e Raqqa, tema del suo libro fresco di stampa “Nessuna resa” edito da Piemme – Mondadori. Il trentenne bergamasco ha lanciato un appello ad informarsi, a non alimentare le fake news ricondividendole acriticamente, e a essere eroi civili di ogni giorno, combattendo quotidianamente contro le ingiustizie che si verificano intorno a noi.

L’evento è stato preceduto nel pomeriggio da un focus su fake news e calciomercato al polo economico – giuridico dell’Università di Udine dove sono intervenuti il giornalista di SkySport Francesco Cosatti, l’avvocato Rolando Favella, Internal Auditor per Udinese Calcio, e Francesca Capodanno, coordinatrice dell’ufficio stampa dell’Udinese Calcio. Dal confronto tra i giornalisti (rispettivamente televisivo e di un ufficio stampa) e l’avvocato è emerso quanto il mondo calcistico e quello del calciomercato rappresentino terreno fertilissimo per la diffusione delle fake news, dove risulta arduo distinguere tra un’anticipazione e una notizia falsa.

GLI EVENTI DI OGGI

Appuntamento stasera alle 20.45 al cinema Visionario di Udine che ospiterà un panel con tema l’immigrazione: relatore l’ex ministro per l’integrazione del governo Letta, l’on. Cécile Kyenge, ora euro-parlamentare e relatrice del rapporto sulla situazione nel Mediterraneo e sulla necessità di un approccio olistico al fenomeno migratorio. Assieme a lei sul palco Gugliemo Micucci, direttore generale di Amref Health Africa Italia Onlus, organizzazione votata alla cooperazione allo sviluppo, e David Puente, cacciatore di bufale. L’incontro “Scafisti, interessi economici e ONG – immigrazione, a cosa credere?” sarà moderato dalla giornalista del Messaggero Veneto Luana De Francisco.

La proiezione del cortometraggio “David Troll” aprirà la serata. Realizzato da Amref Italia e presentato alla Festa del Cinema di Roma, il corto concentra l’attenzione sulle bufale 2.0 e le ONG con protagonisti Paolo Brigulia, Remo Girone e Lorenzo Lavia. L’evento ha ottenuto il patrocinio di Amref Italia.

Al mattino, dalle 10 alle 14, e nel pomeriggio dalle 18 alle 20, due workshop aperti al pubblico. Entrambi si svolgeranno in Aula D al polo economico- giuridico dell’Università di Udine (via Tomadini 30) e garantiranno ai giornalisti il riconoscimento dei crediti dell’Ordine dei Giornalisti del FVG. Il primo, alle 10, sarà tenuto da Claudio Locatelli. Via Skype, interverrà il giornalista e documentarista francese Paul Moreira. “Zone di guerra- Radicalismo e terrore” è aperto a studenti, giornalisti e attivisti che desiderano imparare a muoversi in aree di conflitto. Alle 18, il secondo workshop intitolato “Fake news in pratica”: un laboratorio tenuto da Andrea Romoli, giornalista dal Tg2, e Claudio Melchior, sociologo e professore dell’Università di Udine, sulle tecniche per individuare le notizie false in rete. Per i due appuntamenti è gradita la prenotazione.

Alle 15.30 in Aula 3 del polo economico- giuridico (via Tomadini 30) l’evento che analizzerà una fake news in ogni suo aspetto. In “Fenomenologia di una fake news – Tra diritto, giornalismo e sociologia” Andrea Romoli e Claudio Melchior saranno affiancati dall’avvocato e professore all’università di Udine Federico Costantini e da Mattia Chiaruttini, che ha collaborato con le Iene per spiegare il processo di formazione di una fake news e il relativo giro d’affari. Interverranno inoltre Davide Dal Maso, social media coach, e Home Page Festival. L’incontro che prevede il riconoscimento dei crediti per i giornalisti e per gli avvocati, è moderato dal presidente di Elsa Udine e curatore Gabriele Franco.

GLI EVENTI DI DOMANI SABATO 5 MAGGIO

Domani, sabato 5 maggio, la giornata si preannuncia densissima di incontri. Si parte già dal mattino, con l’evento dedicato alle scuole superiori. Dalle 9 alle 11, all’auditorium Zanon, Simone Bressan, Davide Dal Maso, Gianluca Liva, e Annalisa Marini e Alessandro Vacca, entrambi della Polizia Postale, saranno moderati da Max Andreetta sul tema “Fake news: come riconoscerle, come difendersi –buone pratiche e strumenti per l’uso di Internet”.

Alle 11, al centro commerciale Città Fiera, Masterchef Federico Francesco Ferrero, il giornalista del Messaggero Veneto Gabriele Giuga e lo chef Marco Talamini si confronteranno sulle fake news in cucina nell’incontro “È l’olio o la palma? – Alimentazione e salute, quando la dieta si fa online”. A seguire uno Show Cooking a cura dell’I.S.I.S. B. Stringher.

In centro città, al bar Contarena, sempre alle 11, “Dottore ma è vero che…? Internet e diagnosi fai da te” saranno argomento di discussione per Alessandro Conte e Pierpaolo Jannes moderati dalla giornalista TgR Rai Marinella Chirico.

Due presentazioni di libri sono previste nel pomeriggio: alle 15 alla Libreria Ubik “La strategia della persuasione – Comunicazione e media nell’era della post verità” con Gianpaolo Carbonetto che dialogherà con i due autori Claudio Melchior e Andrea Romoli.

Alle 17 il caporedattore centrale del Messaggero Veneto Paolo Mosanghini presenterà alla Feltrinelli il libro di Gabriela Jacomella “Il falso e il vero – Fake news: che cosa sono, chi ci guadagna, come evitarle”.

Ancora in centro, alla sala del Popolo a Palazzo D’Aronco, alle 16, la “(Dis)informazione politica- Dall’elezione di Trump al voto in Italia, le sfide del nuovo giornalismo” sarà l’argomento di grande attualità sul quale discuteranno i giornalisti Stefano Mentana, Andrew Spannaus e Giovanni Zagni moderati dal giornalista del Messaggero Veneto Mattia Pertoldi.

Alle 18, in chiusura di giornata, l’appuntamento è al Caffè dei libri con “Il re e il cacciatore (di bufale) Le storie di chi le crea e chi le smaschera”. Ospiti il re delle bufale, Ermes Maiolica, e il debunker David Puente. Modera Nicola Angeli.

L’info point della manifestazione sarà gentilmente ospitato dalla libreria Dreamershop di via Savorgnana 18.

CHI È SIMONE BRESSAN

Esperto di comunicazione digitale. È il fondatore di Zipster, il primo aggregatore online di notizie verificate che fornisce in pochi secondi una panoramica completa e aggiornata in tempo reale delle principali news in Italia e nel mondo e garantisce il controllo sulle fake news. Tutto in modo gratuito.

CHI È GIANLUCA LIVA

Giornalista scientifico. Ha collaborato e collabora con BBC Science Italia, Motherboard VICE Italy, Focus, Radio24, OggiScienza, Mente & Cervello. Ha sviluppato “Fact Check It!”, il gioco di discussione sulla verifica dei fatti, per conto dell’International Fact Checking Network del Poynter Institute di St. Petersburg, Tampa Bay.

CHI È FEDERICO FRANCESCO FERRERO

Medico chirurgo nutrizionista e foodteller, si è costruito negli anni un autonomo percorso di studio su molteplici aspetti della nutrizione umana. Collabora con l’Università di Torino ed è stato consulente di numerose aziende alimentari italiane. Giornalista pubblicista, scrive regolarmente sul quotidiano La Stampa e da oltre 25 anni è appassionato di gastronomia. Dal 6 marzo 2014 è MasterChef d’Italia.

CHI È MARCO TALAMINI

Marco Talamini è chef, finalista nel 2013 al festival del Baccalà, è tuttora chef patron del Ristorante La Torre nella splendida cornice del Castello di Spilimbergo di Pordenone. Nell’ottobre 2015 rappresenta la regione Friuli al Festival della Cucina Regionale Italiana a San Paolo del Brasile. Le guide Gambero Rosso e Michelin gli assegnano due forchette.

CHI È ALESSANDRO CONTE

È Medico di direzione presso l’azienda ospedaliera di Tolmezzo. È tra gli ideatori e coordinatore del gruppo di lavoro che ha creato “Dottore ma è vero che…?”, il portale realizzato dalla Fnomceo (Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri), per contrastare la diffusione delle fake news in ambito sanitario, offrendo al pubblico un’informazione accessibile, scientificamente solida e sempre trasparente, e ai colleghi strumenti comunicativi nuovi, in linea con i tempi, proficui nell’attualizzare lo scambio alla base del rapporto tra medico e paziente.

CHI È PIERPAOLO JANES

Laureato in Medicina e Chirurgia all’Università di Padova dove ha conseguito la specializzazione in Neurochirurgia e iniziato questa specialità, proseguita poi per molti anni all’Ospedale di Udine. Più recentemente si è dedicato, e si dedica, all’attività di volontariato nell’ambito della LILT, svolgendo un’opera di educazione e informazione sanitaria, specie nei riguardi degli adolescenti, degli ambienti scolastici e del territorio della Provincia.

CHI È STEFANO MENTANA

È uno dei fondatori di the Post Internazionale (TPI), testata giornalistica di politica estera con cadenza settimanale, per cui segue soprattutto la politica italiana e gli argomenti legati alle elezioni in tutto il mondo.

CHI È GIOVANNI ZAGNI

Giornalista e direttore di Pagella Politica, in precedenza ha lavorato per Il Post e Linkiesta. Pagella Politica è l’unico sito italiano dedicato interamente al fact-checking politico: è un progetto che vuole monitorare le dichiarazioni dei principali esponenti della politica italiana e valutarne la veridicità attraverso numeri e fatti. Da quest’anno è stato scelto da Facebook per svolgere attività di fact-checking in Italia.

CHI È ANDREW SPANNAUS

Giornalista americano di base a Milano, è Consigliere Delegato dell’Associazione Stampa Estero di Milano. Scrittore ed esperto internazionale su temi di geopolitica e macroeconomia, le sue analisi e commenti sono presentati sui media di tutto il mondo (Agenzia Nuova Cina, Rai1, Rainews 24, Tgcom24, La7, Radio 24, AirPress, il Giornale.it, L’Espresso). Ha pubblicato: “Perchè vince Trump” (Mimesis edizioni, giugno 2016) e “La rivolta degli elettori” (Mimesis edizioni, luglio 2017).

CHI È GABRIELA JACOMELLA

Inizia la carriera come giornalista per il Corriera della Sera. Collabora attualmente con varie testate tra cui Donna Moderna. È co-fondatrice di Factcheckers, la prima associazione no-profit a livello internazionale nata nel 2016 e che si occupa di educational fact-checking. Dall’ottobre 2017 è anche Young Policy Leaders Fellow presso la School of Transnational Government dell’Istituto Universitario Europeo, con un progetto di ricerca su fake news e policies internazionali. Autrice del libro “Il falso e il vero. Fake news: che cosa sono, chi ci guadagna, come evitarle” (Feltrinelli, 2017).

CHI È ERMES MAIOLICA

Ermes Maiolica, metalmeccanico ternano noto soprattutto come autore di fake news, dal 2014 è divenuto il personaggio simbolo della cultura della post-verità. Le sue scorribande nella rete lo hanno reso molto noto ai più come l’inventore delle bufale più virali degli ultimi anni. “Gente che con tre lauree lavora al McDonald quando io con la terza media faccio lezione alla Sapienza. L’italia è il paese che Amo”: così annunciava su Facebook a marzo la sua lezione dal titolo “Informazione, conoscenza e malacomunicazione” all’università La Sapienza di Roma.

CHI È DAVID PUENTE

David Alejandro Puente Anzil è un informatico e cacciatore di bufale (debunker). Dal 2014 si occupa di smascherare bufale, disinformazione e truffe online attraverso il suo blog (davidpuente.it). Ha collaborato con siti come Bufale.net, Nextquotidiano e Vice Italia e attualmente scrive per Rolling Stone. È primo firmatario dell’iniziativa Bastabufale.it insieme a Michelangelo Coltelli (butac.it), Paolo Attivissimo e Walter Quattrociocchi.

1.433