28 Febbraio 2012 – E’ già ‘primavera’: le temperature, ben sopra la media, di questi giorni sono da anticipo di stagione. Dopo la neve e il gelo, infatti, il caldo si è ‘abbattuto’ sull’Italia, in modo talmente anomalo – osservano gli esperti – che il mese di febbraio sarà ricordato come il più caldo degli ultimi 22 anni. Le temperature miti, però, dureranno fino a sabato: domenica, infatti, è previsto un peggioramento a partire dal nord e dalle coste tirreniche. Intanto febbraio si chiuderà con un record, spiega il meteorologo Francesco Nucera di 3bmeteo.com, “a causa di un’invadente anticiclone”. “Per trovare un febbraio così caldo – aggiunge – bisogna tornare al 1990 quando al Nord il termometro raggiunse i 25 gradi. Fu caldo anche il 1998 ed il 2000. Il 22 febbraio 2001 Milano registrò 21 gradi”. A titolo di esempio del caldo anomalo di questi giorni, Nucera ricorda che sulle Alpi a 1000 metri sono stati raggiunti i 20 gradi, valori tipici tra giugno e luglio. Ma non solo: “nelle vallate alpine – aggiunge l’esperto – si sono rilevati fino a 25 gradi in Valtellina. A Bolzano il termometro ha raggiunto i 22,5 gradi, nuovo record mensile per il mese di febbraio; il precedente di 22 gradi risaliva a1 1998. Ad Aosta è stato eguagliato il record del 2008 con 23 gradi. E pensare – fa notare il meteorologo – che ad inizio febbraio tra Piemonte e Val d’Aosta si sono registrati valori sino a -20 gradi; insomma un salto di 40 gradi in poco più di 3 settimane”. Secondo Nucera il repentino passaggio dalla neve al caldo non sorprende: “Questi scherzi il tempo li fa – dice Nucera, – solo che adesso avvengono con maggior frequenza rispetto al passato. Il clima diventa più estremo”. Per i giorni in corso, l’esperto di 3bmeteo prevede “una settimana tipicamente primaverile se non quasi estiva su tutta la Penisola con temperature in aumento anche di 8-10 rispetto ai valori attuali. L’apice del caldo – precisa – sarà raggiunto quasi ovunque venerdì, ma già domani sul Nord Ovest si potranno superare i 20 gradi”. Punte di 22 gradi, secondo l’esperto di 3bmeteo, si attendono a Torino, Milano, Bologna e Firenze, 20 a Roma, Perugia, Bolzano e Foggia. Caldo anche sulle Alpi con temperature tipicamente estive. Non sarà da meno il Sud con 21 gradi previsti a Foggia. Secondo Antonio Sanò del sito ‘ilmeteo.it’, le temperature miti che si stanno registrando in Italia dureranno fino a sabato. In particolare oggi e domani – rileva l’esperto – sarà sereno ovunque, con al massimo qualche nube, e le temperature sono previste in aumento. Venti da nord soffieranno su Puglia e Calabria con qualche pioggia. Da giovedì a sabato, poi, l’alta pressione porterà temperature di 20-21 gradi di giorno, ma anche nebbie sulle coste tirreniche e in ValPadana. Sarà venerdì il giorno più caldo: si registreranno oltre 20 gradi ovunque, 8 gradi sopra la media, con temperature tipiche di aprile. Domenica, sempre secondo Sanò, è previsto un peggioramento al nord e sulle coste tirreniche. Piogge e fresco, infine, da lunedì 5 fino al 10 marzo, nevicherà a 400m sulle Alpi e a quote basse su Lombardia e Piemonte.

Lascia un commento

405