Bearzi

Fedriga: il Fvg non dimentica Pierluigi e Matteo

“Il Friuli Venezia Giulia non dimentica il sacrificio di Pierluigi e Matteo. Di ciò i loro famigliari, a cui tutti noi ci stringiamo, devono essere profondamente orgogliosi, perché l’intitolazione di questa via rappresenta l’abbraccio e la riconoscenza di un’intera comunità”.

Lo ha detto oggi a Trieste il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, intervenendo alla cerimonia per l’intitolazione della via adiacente alla Questura del capoluogo giuliano ai due agenti, Matteo Demenego e Pierluigi Rotta, rimasti uccisi il 4 ottobre dello scorso anno durante una sparatoria.

Come ha sottolineato lo stesso Fedriga, l’affetto e la vicinanza “totale” che la popolazione ha dimostrato in quei tragici giorni testimoniano come non solo i due agenti caduti, ma l’intera Istituzione della Polizia di Stato non è stata lasciata sola di fronte a quei drammatici fatti.

“Ho usato l’aggettivo totale – ha spiegato il governatore – perché ritengo che troppe volte si sono registrate prese di posizione e iniziative di natura politica ostili alle Forze dell’ordine e non adeguate ai principi di uno Stato democratico, mentre invece dobbiamo essere riconoscenti al prezioso lavoro che ogni giorno – ha concluso – gli uomini e le donne della Polizia di Stato svolgono al servizio della sicurezza dei cittadini”.

Alla cerimonia hanno preso parte tra gli altri, oltre al governatore Fedriga, anche il capo della Polizia di Stato, Franco Gabrielli, il presidente del Consiglio regionale Piero Mauro Zanin e gli assessori regionali Pierpaolo Roberti (Sicurezza), Alessia Rosolen (Lavoro) e Fabio Scoccimarro (Difesa dell’Ambiente)

facebook
325