Ferriera: Vito, su ambiente dialogo senza pregiudizi con associazioni

Trieste, 9 nov – Un incontro costruttivo, a seguito del quale
sono stati presi alcuni impegni basati sulla collaborazione e la
comunicazione relativamente alle problematiche di carattere
ambientale afferenti all’attività della Ferriera di Servola.

Questo il concetto espresso dall’assessore regionale all’Ambiente
del Friuli Venezia Giulia, Sara Vito, la quale ha incontrato oggi
a Trieste, assieme ai vertici della Direzione centrale e
dell’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente (Arpa), i
presidenti del Circolo Miani, Maurizio Fogar, e del Comitato
Servola respira, Romano Pezzetta.

L’assessore, sottolineando come sulla Ferriera si sia concentrata
molta dell’attività dell’assessorato e della rinnovata Arpa, ha
rimarcato che in questi ultimi due anni sono stati compiuti dei
significativi passi in avanti attraverso una serie di interventi
– come la pavimentazione delle aree, l’installazione di filtri
aspiratori, la rimozione di cumuli di rifiuti – e di risultati,
tra cui la riduzione del benzopirene di un settimo rispetto a
cinque anni fa.

Vito ha altresì rimarcato il recente parere favorevole espresso
dalla Commissione regionale per il rilascio dell’Autorizzazione
integrata ambientale relativa alla realizzazione di un impianto
di decapaggio funzionale al laminatoio della Ferriera.

“Il tutto – ha rimarcato l’assessore – seguendo sempre un
approccio di assoluta trasparenza, dando sempre puntualmente
comunicazione ed evidenza pubblica delle azioni messe in campo e
dei dati”.

Da parte loro, Fogar e Pezzetta hanno evidenziato una serie di
punti critici, di carattere prettamente tecnico, sui quali
chiedere alcuni approfondimenti all’Amministrazione regionale.

A tal riguardo l’assessore ha offerto la piena disponibilità
della struttura, invitando i rappresentanti delle due
associazioni ad inviare in maniera dettagliata osservazioni e
proposte delle quali l’Amministrazione potrà giovarsi per
migliorare le buone prassi.

“Un atteggiamento collaborativo – ha detto l’assessore –
propedeutico ad un dialogo esente da pregiudizi e da posizioni
preconcette. Prendo atto, infatti, di un clima positivo,
indispensabile per affrontare con serietà e senza
strumentalizzazioni un tema che in passato è stato troppo spesso
usato a fini elettorali”.

Di una realtà profondamente rinnovata e della costituzione di una
task force sulla Ferriera ha parlato il direttore generale di
Arpa, Luca Marchesi, il quale ha rivendicato un profondo
cambiamento della struttura, anche sul versante delle verifiche
all’attività dell’impianto siderurgico, con “l’aumento del numero
di controlli e ispezioni e un’Autorizzazione integrata ambientale
molto avanzata che non si limita a dare solo indicazioni, ma che
individua anche gli indicatori da tenere sotto controllo”.

“E’ grazie a queste attività – ha concluso Marchesi – che la
Regione ha diffidato la proprietà a scendere sotto determinati
livelli di produzione e a realizzare interventi migliorativi allo
stabilimento”.

Al termine dell’incontro, l’assessore ha dato mandato alla
Direzione e ad Arpa di approfondire i temi che saranno segnalati
dal Circolo Miani e dal Comitato Servola respira “nell’ottica di
un confronto puntuale e trasparente con il territorio”.
ARC/GG/ppd

Powered by WPeMatico

666