Bearzi

Ferrovie: Pizzimenti, su potenziamento Ve-Ts ascolto dei territori

Trieste, 1 ott – “L’intento della Regione è di non abbandonare
il progetto di pre-fattibilità del potenziamento della linea
Venezia – Trieste ma di valutarlo attentamente e trovare le
soluzioni migliori di concerto con i territori coinvolti”.

Lo ha assicurato l’assessore regionale alle Infrastrutture
Graziano Pizzimenti in merito alla mozione, prima firmataria
Maddalena Spagnolo, approvata dal Consiglio regionale sulla
necessità di un costante confronto con i territori coinvolti dal
progetto di potenziamento della linea ferroviaria da parte della
Rete ferroviaria italiana Spa (Rfi).

“Non capisco perché ora la posizione dei consiglieri del Partito
Democratico sia cambiata: è stato l’accordo Del Rio-Serracchiani
a produrre quel tracciato che ora noi stiamo discutendo e sul
quale ci sono forti perplessità” ha affermato l’assessore al
termine del dibattito, nel corso del quale anche i consiglieri di
opposizione hanno dichiarato contrarietà al progetto.

“La decisione finale di quest’opera spetta solo al Governo: la
Regione può vagliarla, analizzarla e soprattutto coinvolgere gli
enti locali. Quindi ora mi aspetto – ha aggiunto l’assessore –
che gli esponenti del Pd regionali convincano i propri
parlamentari e soprattutto la ministra ai Trasporti a dichiarare
che non la vogliono più”.

Pizzimenti ha ricordato che la prima occasione in cui ha
esaminato lo studio di fattibilità è stato a fine gennaio 2020 e
che sin da subito è stata manifestata a Rfi la volontà di
coinvolgere i territori e gli enti locali interessati. Sono stati
due, infatti, gli incontri organizzati con i tecnici per
illustrare il progetto, che presenta aspetti impattanti sia a
Latisana che nel Carso.

“Mi rendo disponibile alla costituzione di un tavolo tecnico che
tenga conto delle peculiarità delle realtà locali interessate” ha
dichiarato Pizzimenti a margine del dibattito in Aula.
ARC/EP/al

Powered by WPeMatico

facebook
135