Telegram

Festa degli Alberi: 10 nuovi piante nell’area verde di via Quarto

29_11 festa alberiUna giornata all’aria aperta all’insegna del rispetto per l’ambiente. Anche quest’anno il Comune di Udine conferma la sua adesione alla Giornata nazionale degli alberi con la piantumazione di 10 nuove piante nell’area verde di via Quarto a Udine. A metterle a dimora saranno oltre 200 alunni di 10 classi delle scuole primarie Fruch, Nievo, Alberti e di Toppo Wassermann, affiancati dal personale del Verde Pubblico del Comune di Udine. L’appuntamento è per lunedì 28 novembre a partire dalle 9 al parco Moretti, dove i piccoli partecipanti saranno impegnati inizialmente nella raccolta delle foglie per dare un esempio di cittadinanza attiva così come auspicato dal Consiglio comunale dei Ragazzi.

Dopo la merenda a base di frutta a chilometro zero offerta da Udine Mercati, il gruppo si sposterà nell’area verde di via Quarto per la messa a dimora delle piante, rappresentate da olmi, farnie, aceri campestri, carpini e frassini. Ciascun nuovo albero sarà identificato da una carta di identità, con testo in italiano e latino, e affidata a una scuola primaria, creando così un legame e, al contempo, invitando i bambini a ritornare per controllare la crescita e le fasi della pianta. “Questa iniziativa è un’ottima occasione per far percepire ai bambini il legame esistente tra il diritto di godere della natura e il dovere di prendersi cura dell’ambiente – sottolinea l’assessore allo Sport, all’Educazione e agli Stili di Vita, Raffaella Basana –, che viene in questo caso esercitato attraverso un esempio concreto in cui adulti e bambini lavorano insieme per migliorare la vivibilità della città”.

Il tradizionale appuntamento è organizzato dal servizio Verde Pubblico e dall’ufficio Progetti educativi del Comune in collaborazione con Udine Mercati e con i Lions Club Udine Duomo, che, nell’ambito del progetto “Un bosco in città”, regalerà una parte degli alberi da piantumare. “Grazie all’ormai prossima trasformazione a Led dell’intera illuminazione pubblica – osserva l’assessore all’Ambiente, Enrico Pizza – il Comune di Udine eviterà l’emissione di 748 tonnellate di Co2, equivalenti alla piantumazione di 40mila nuovi alberi. Questa iniziativa ha quindi un alto valore simbolico ed educativo, affinché le nuove generazioni sviluppino rispetto e amore per il nostro ambiente”. La Giornata nazionale degli alberi, che si celebra il 21 novembre (quest’anno il maltempo ha portato allo spostamento dell’iniziativa cittadina al lunedì successivo), vuole essere un’occasione per porre l’attenzione sull’importanza degli alberi per la vita dell’uomo e per l’ambiente. Da sempre infatti gli alberi contribuiscono a contrastare, grazie alle loro radici, i fenomeni di dissesto idrogeologico, mitigano il clima, rendono più vivibili gli insediamenti urbani, proteggono il suolo e migliorano la qualità dell’aria. Per quanto riguarda il contesto cittadino l’iniziativa è inoltre una risposta dell’amministrazione comunale a una delle richieste avanzate dal Consiglio comunale dei ragazzi: avere un ruolo attivo e lavorare insieme con gli adulti in una azione concreta e tangibile per la città.

 

#eventi

29_11 festa alberiUna giornata all’aria aperta all’insegna del rispetto per l’ambiente. Anche quest’anno il Comune di Udine conferma la sua adesione alla Giornata nazionale degli alberi con la piantumazione di 10 nuove piante nell’area verde di via Quarto a Udine. A metterle a dimora saranno oltre 200 alunni di 10 classi delle scuole primarie Fruch, Nievo, Alberti e di Toppo Wassermann, affiancati dal personale del Verde Pubblico del Comune di Udine. L’appuntamento è per lunedì 28 novembre a partire dalle 9 al parco Moretti, dove i piccoli partecipanti saranno impegnati inizialmente nella raccolta delle foglie per dare un esempio di cittadinanza attiva così come auspicato dal Consiglio comunale dei Ragazzi.

Dopo la merenda a base di frutta a chilometro zero offerta da Udine Mercati, il gruppo si sposterà nell’area verde di via Quarto per la messa a dimora delle piante, rappresentate da olmi, farnie, aceri campestri, carpini e frassini. Ciascun nuovo albero sarà identificato da una carta di identità, con testo in italiano e latino, e affidata a una scuola primaria, creando così un legame e, al contempo, invitando i bambini a ritornare per controllare la crescita e le fasi della pianta. “Questa iniziativa è un’ottima occasione per far percepire ai bambini il legame esistente tra il diritto di godere della natura e il dovere di prendersi cura dell’ambiente – sottolinea l’assessore allo Sport, all’Educazione e agli Stili di Vita, Raffaella Basana –, che viene in questo caso esercitato attraverso un esempio concreto in cui adulti e bambini lavorano insieme per migliorare la vivibilità della città”.

Il tradizionale appuntamento è organizzato dal servizio Verde Pubblico e dall’ufficio Progetti educativi del Comune in collaborazione con Udine Mercati e con i Lions Club Udine Duomo, che, nell’ambito del progetto “Un bosco in città”, regalerà una parte degli alberi da piantumare. “Grazie all’ormai prossima trasformazione a Led dell’intera illuminazione pubblica – osserva l’assessore all’Ambiente, Enrico Pizza – il Comune di Udine eviterà l’emissione di 748 tonnellate di Co2, equivalenti alla piantumazione di 40mila nuovi alberi. Questa iniziativa ha quindi un alto valore simbolico ed educativo, affinché le nuove generazioni sviluppino rispetto e amore per il nostro ambiente”. La Giornata nazionale degli alberi, che si celebra il 21 novembre (quest’anno il maltempo ha portato allo spostamento dell’iniziativa cittadina al lunedì successivo), vuole essere un’occasione per porre l’attenzione sull’importanza degli alberi per la vita dell’uomo e per l’ambiente. Da sempre infatti gli alberi contribuiscono a contrastare, grazie alle loro radici, i fenomeni di dissesto idrogeologico, mitigano il clima, rendono più vivibili gli insediamenti urbani, proteggono il suolo e migliorano la qualità dell’aria. Per quanto riguarda il contesto cittadino l’iniziativa è inoltre una risposta dell’amministrazione comunale a una delle richieste avanzate dal Consiglio comunale dei ragazzi: avere un ruolo attivo e lavorare insieme con gli adulti in una azione concreta e tangibile per la città.

 

#eventi

Powered by WPeMatico

facebook
693

Festa degli Alberi: 10 nuovi piante nell’area verde di via Quarto

29_11 festa alberiUna giornata all’aria aperta all’insegna del rispetto per l’ambiente. Anche quest’anno il Comune di Udine conferma la sua adesione alla Giornata nazionale degli alberi con la piantumazione di 10 nuove piante nell’area verde di via Quarto a Udine. A metterle a dimora saranno oltre 200 alunni di 10 classi delle scuole primarie Fruch, Nievo, Alberti e di Toppo Wassermann, affiancati dal personale del Verde Pubblico del Comune di Udine. L’appuntamento è per lunedì 28 novembre a partire dalle 9 al parco Moretti, dove i piccoli partecipanti saranno impegnati inizialmente nella raccolta delle foglie per dare un esempio di cittadinanza attiva così come auspicato dal Consiglio comunale dei Ragazzi.

Dopo la merenda a base di frutta a chilometro zero offerta da Udine Mercati, il gruppo si sposterà nell’area verde di via Quarto per la messa a dimora delle piante, rappresentate da olmi, farnie, aceri campestri, carpini e frassini. Ciascun nuovo albero sarà identificato da una carta di identità, con testo in italiano e latino, e affidata a una scuola primaria, creando così un legame e, al contempo, invitando i bambini a ritornare per controllare la crescita e le fasi della pianta. “Questa iniziativa è un’ottima occasione per far percepire ai bambini il legame esistente tra il diritto di godere della natura e il dovere di prendersi cura dell’ambiente – sottolinea l’assessore allo Sport, all’Educazione e agli Stili di Vita, Raffaella Basana –, che viene in questo caso esercitato attraverso un esempio concreto in cui adulti e bambini lavorano insieme per migliorare la vivibilità della città”.

Il tradizionale appuntamento è organizzato dal servizio Verde Pubblico e dall’ufficio Progetti educativi del Comune in collaborazione con Udine Mercati e con i Lions Club Udine Duomo, che, nell’ambito del progetto “Un bosco in città”, regalerà una parte degli alberi da piantumare. “Grazie all’ormai prossima trasformazione a Led dell’intera illuminazione pubblica – osserva l’assessore all’Ambiente, Enrico Pizza – il Comune di Udine eviterà l’emissione di 748 tonnellate di Co2, equivalenti alla piantumazione di 40mila nuovi alberi. Questa iniziativa ha quindi un alto valore simbolico ed educativo, affinché le nuove generazioni sviluppino rispetto e amore per il nostro ambiente”. La Giornata nazionale degli alberi, che si celebra il 21 novembre (quest’anno il maltempo ha portato allo spostamento dell’iniziativa cittadina al lunedì successivo), vuole essere un’occasione per porre l’attenzione sull’importanza degli alberi per la vita dell’uomo e per l’ambiente. Da sempre infatti gli alberi contribuiscono a contrastare, grazie alle loro radici, i fenomeni di dissesto idrogeologico, mitigano il clima, rendono più vivibili gli insediamenti urbani, proteggono il suolo e migliorano la qualità dell’aria. Per quanto riguarda il contesto cittadino l’iniziativa è inoltre una risposta dell’amministrazione comunale a una delle richieste avanzate dal Consiglio comunale dei ragazzi: avere un ruolo attivo e lavorare insieme con gli adulti in una azione concreta e tangibile per la città.

 

#eventi

29_11 festa alberiUna giornata all’aria aperta all’insegna del rispetto per l’ambiente. Anche quest’anno il Comune di Udine conferma la sua adesione alla Giornata nazionale degli alberi con la piantumazione di 10 nuove piante nell’area verde di via Quarto a Udine. A metterle a dimora saranno oltre 200 alunni di 10 classi delle scuole primarie Fruch, Nievo, Alberti e di Toppo Wassermann, affiancati dal personale del Verde Pubblico del Comune di Udine. L’appuntamento è per lunedì 28 novembre a partire dalle 9 al parco Moretti, dove i piccoli partecipanti saranno impegnati inizialmente nella raccolta delle foglie per dare un esempio di cittadinanza attiva così come auspicato dal Consiglio comunale dei Ragazzi.

Dopo la merenda a base di frutta a chilometro zero offerta da Udine Mercati, il gruppo si sposterà nell’area verde di via Quarto per la messa a dimora delle piante, rappresentate da olmi, farnie, aceri campestri, carpini e frassini. Ciascun nuovo albero sarà identificato da una carta di identità, con testo in italiano e latino, e affidata a una scuola primaria, creando così un legame e, al contempo, invitando i bambini a ritornare per controllare la crescita e le fasi della pianta. “Questa iniziativa è un’ottima occasione per far percepire ai bambini il legame esistente tra il diritto di godere della natura e il dovere di prendersi cura dell’ambiente – sottolinea l’assessore allo Sport, all’Educazione e agli Stili di Vita, Raffaella Basana –, che viene in questo caso esercitato attraverso un esempio concreto in cui adulti e bambini lavorano insieme per migliorare la vivibilità della città”.

Il tradizionale appuntamento è organizzato dal servizio Verde Pubblico e dall’ufficio Progetti educativi del Comune in collaborazione con Udine Mercati e con i Lions Club Udine Duomo, che, nell’ambito del progetto “Un bosco in città”, regalerà una parte degli alberi da piantumare. “Grazie all’ormai prossima trasformazione a Led dell’intera illuminazione pubblica – osserva l’assessore all’Ambiente, Enrico Pizza – il Comune di Udine eviterà l’emissione di 748 tonnellate di Co2, equivalenti alla piantumazione di 40mila nuovi alberi. Questa iniziativa ha quindi un alto valore simbolico ed educativo, affinché le nuove generazioni sviluppino rispetto e amore per il nostro ambiente”. La Giornata nazionale degli alberi, che si celebra il 21 novembre (quest’anno il maltempo ha portato allo spostamento dell’iniziativa cittadina al lunedì successivo), vuole essere un’occasione per porre l’attenzione sull’importanza degli alberi per la vita dell’uomo e per l’ambiente. Da sempre infatti gli alberi contribuiscono a contrastare, grazie alle loro radici, i fenomeni di dissesto idrogeologico, mitigano il clima, rendono più vivibili gli insediamenti urbani, proteggono il suolo e migliorano la qualità dell’aria. Per quanto riguarda il contesto cittadino l’iniziativa è inoltre una risposta dell’amministrazione comunale a una delle richieste avanzate dal Consiglio comunale dei ragazzi: avere un ruolo attivo e lavorare insieme con gli adulti in una azione concreta e tangibile per la città.

 

#eventi

Powered by WPeMatico

facebook
694