Festival Dino Ciani: 31 luglio – 10 agosto 2014 a Cortina d’Ampezzo

Festival Dino Ciani
Il Festival è nato nel 2007 in memoria del celebre pianista fiumano Dino Ciani (1942-74), che amava profondamente Cortina e che a Cortina oggi riposa. Accanto al Festival è stata creata un’Accademia musicale che offre a giovani musicisti provenienti da tutto il mondo l’opportunità di frequentare le masterclass di straordinari maestri ed esibirsi davanti ad un pubblico sempre più numeroso. Il Festival e l’Accademia hanno il patrocinio artistico del Teatro Alla Scala di Milano e istituzionale di Regione Veneto, Provincia di Belluno, Comune di Cortina d’Ampezzo, Magnifica Comunità di Cadore e le Regole di Ampezzo.

Quest’anno ricorre il centenario dello scoppio della Grande Guerra e il Festival commemora, in particolare, quel fatidico anno. Il 1914 è, infatti, un vero e proprio spartiacque nella storia culturale europea. La scena artistica contava compositori come Stravinskij, Schönberg, Ives e Janà?ek, scrittori come Proust, Joyce, Mann e Kafka, pittori come Picasso, Matisse, Kandinsky e Kokoschka. Un periodo di grande energia intellettuale, sperimentazione, talora addirittura di violenza espressiva. Quasi una premonizione del disastro che incombeva. In agosto arrivò la guerra e nulla fu più come prima.
Accanto ad una ricca e variegata offerta musicale, che richiamerà rinomati artisti della scena internazionale con un programma che spazia dalla musica da camera al pianoforte jazz, dalla lirica al repertorio classico per orchestra, si terranno, come da tradizione, conferenze su arti figurative, letteratura e musica del periodo antecedente la prima guerra mondiale. L’edizione 2014 presenterà anche delle letture pubbliche a cura di Corrado Tedeschi di lettere dei soldati partiti per la guerra e di testi letterari intervallati dal magico pianoforte di Jeffrey Swann. In particolare, siamo lieti di annunciare che per la prima volta il Festival ospiterà, il 9 agosto, un concerto del noto pianista jazz Stefano Bollani. Tra gli altri artisti presenti in questa edizione del Festival va segnalata la presenza di Benedetto Lupo, Chloë Hanslip, Danny Driver e dell’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento. Tra gli altri eventi, da non perdere, la serata d’inaugurazione in centro a Cortina il 31 luglio, diversi concerti all’Alexander Hall di Cortina, a Borca, Pieve, San Vito di Cadore e Dobbiaco.
Come di consueto, ci saranno poi numerosi concerti nei rifugi con gli artisti del Festival, per coniugare la grandezza della musica alla bellezza delle montagne che tanto amava Dino Ciani, e negli alberghi di Cortina con i giovani dell’Accademia.

Saranno proprio i giovani pianisti della Junior Academy Dino Ciani a dare il via agli eventi del pre-festival il 28 luglio presso il Miramonti Majestic Grand Hotel alle ore 21.00.
Massimiliano Finazzer Flory, attore di straordinaria cultura, ritornerà a Cortina il 29 luglio, dopo i successi della tournée mondiale dedicata ai Futuristi (serata anticipata l’anno scorso dal nostro Festival) con un nuovo programma drammatico e interventi musicali di Jeffrey Swann. La serata si terrà presso il Miramonti Majestic Grand Hotel dalle ore 21.00.
Fin dall’inizio il Festival ha esteso le proprie iniziative alle zone intorno a Cortina, in particolare al Cadore. Il 30 luglio alle 21 presso la Sala Polifunzionale di San Vito di Cadore i giovani talenti dell’Accademia suoneranno insieme al maestro inglese Hamish Milne, che eseguirà due Skazki del compositore tardo-romantico russo Nikolai Medtner.

INAUGURAZIONE DEL FESTIVAL DINO CIANI
L’apertura del Festival avverrà in pieno centro di Cortina, nella Conchiglia in piazza Dibona il 31 luglio alle ore 19. Sarà ispirata al tema generale di questa edizione “Il mondo sull’orlo dell’abisso”, illustrando in particolare il modo in cui quel momento cruciale fu vissuto a Cortina e nelle Dolomiti. Il Coro Cortina eseguirà canti del periodo della guerra, Corrado Tedeschi leggerà lettere di soldati in partenza per il fronte in Galizia e altri documenti, Jeffrey Swann suonerà Preludi di Debussy composti nel 1914 e accompagnerà il soprano Madelyn Renée in un programma di canzoni di diverso genere, che evocano le reazioni alla guerra in varie nazioni.

Il primo agosto, alle ore 12 l’Hotel Ancora ospiterà nella sua sala viennese un concerto dei giovani artisti dell’Accademia. Per i più piccoli, alle ore 17 presso il Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi, si terrà un laboratorio ispirato al concerto dell’Ensemble del Festival Dino Ciani, a metà strada tra la fiaba e l’opera da camera, uno straordinario intreccio di musica, balletto e racconto de L’Histoire du Soldat, a cura dei Servizi educativi dei Musei delle Regole. I Maestri dell’Accademia Jeffrey Swann, Claudio Martinez Mehner, Hamish Milne e il Quartetto Fauves si esibiranno in concerto alle ore 21 presso l’Auditorium Co.Smo, con un programma che esplora il passaggio dal tardo Barocco (J.S. Bach), attraverso il periodo di evoluzione (C. Ph. E. Bach e Boccherini), al punto culminante del classicismo musicale, Beethoven.

Continua la tradizione dei Panorami Musicali, l’occasione di ascoltare musica bellissima in cornici paesaggistiche incredibili. Il 2 agosto un breve concerto del giovane Quartetto Fauves presso il Rifugio Lagazuoi alle ore 13.30; il 5 agosto ritrovo alle 11 con il Prof. Paolo Giacomel, esperto di storia locale, per raggiungere il Rifugio Scoiattoli e concerto “Museo della Grande Guerra alle 5 Torri” alle ore 13.30 con Gisella Curtolo, Umberto Clerici, Tommaso Lonquich. L’8 agosto ritrovo alle 11 per una passeggiata con rievocatori storici in divisa dell’epoca per raggiungere la sede del concerto alla Postazione Cima di Gallina dove alle 13.30 si terrà il concerto del Quartetto No?s.
Il 2 agosto alle 21 presso l’Alexander Girardi Hall, Benedetto Lupo, uno dei più celebri pianisti italiani della sua generazione, offrirà un programma di Janà?ek, Debussy e Scriabin, tre dei protagonisti principali del periodo immediatamente antecedente la Grande Guerra. In collaborazione con Serate Musicali di Milano.
Domenica 3 agosto alle ore 10.30 presso Alexander Girardi Hall il Gran Galà dei giovani pianisti dell’Accademia. Da non perdere alle 18 presso l’Hotel Cristallo Arte e Musica con Corrado Tedeschi che leggerà pagine di Thomas Mann, Marcel Proust, Robert Musil e altri, accompagnato al pianoforte da Jeffrey Swann. Alle 21 nella medesima location, il Quartetto d’archi Fauves si esibirà con un programma di Beethoven, Boccherini e Haydn.
Il 4 agosto i Giovani Talenti dell’Accademia si esibiranno in concerto alle 18 presso l’Associazione Golf Cortina e il 5 agosto alle 21 presso l’Hotel Miramonti.
Il 6 agosto alle 11 una visita guidata con musica al Sacrario Militare di Pocol con Barbara Fabjan. Alle 21, presso l’Alexander Girardi Hall un Concerto per Orchestra con solisti con l’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento, il Direttore Francesco Angelico, Rodolfo Leone, Bertold Stecher e Fabio Righetti in un programma con musica di Schubert, Shostakovich, Copland e Haydn.
Giovedì 7 agosto i Giovani pianisti dell’Accademia in concerto alle 12 presso l’Hotel Savoia. Alle 21 presso la Chiesa di Nostra Signora del Cadore, si terrà il Concerto dell’Ensemble Dino Ciani: Jeffrey Swann, Claudio Martinez Mehner, Gisella Curtolo, Umberto Clerici, Tommaso Lonquich e voce recitante. Musica di Janá?ek, Berg, Webern, Debussy, Ives e Stravinsky.

Venerdì 8 agosto alle ore 17, dalla rassegna “Il Museo Incanta” dei Servizi educativi dei musei delle Regole, un altro laboratorio dedicato ai più giovani: la Trias Jazz Band animerà i fossili del museo per fare nascere dal ritmo delle percussioni una vera e propria opera jazz! Laboratorio ispirato al concerto di Stefano Bollani. Alle 21 presso l’Alexander Girardi Hall, Chloë Hanslip e Danny Driver in concerto con musica di Bloch, Debussy, Prokofiev e Brahms. Sabato 9 agosto, da non perdere, il concerto di Stefano Bollani pianoforte solo, presso l’Alexander Girardi Hall alle 21.
Domenica 10 agosto alle 11 presso l’Alexander Girardi Hall, il Gran Galà dei Giovani Pianisti dell’Accademia. Alle ore 18 presso la Sala degli Specchi del Grand Hotel Dobbiaco, l’Ensemble del Festival Dino Ciani: Jeffrey Swann, Claudio Martinez Mehner, Gisella Curtolo, Umberto Clerici, Tommaso Lonquich e voce recitante. Musica di Janá?ek, Berg, Webern, Debussy, Ives e Stravinsky.

Infine, il post festival, lunedì 11 agosto il concerto del Quartetto d’Archi No?s che si esibirà alle 21 presso la Chiesa Nostra Signora della Difesa a Cortina d’Ampezzo.

Tra le conferenze: “1914 e dintorni: Musica e Pittura” il 2 agosto alle 11 presso il Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi con Ede Palmieri; “L’anno spartiacque nella storia musicale” il 7 agosto alle 18 presso l’Hotel Boite con Jeffrey Swann; “L’influenza del jazz sulla tradizione musicale europea all’inzio del secolo” con Carlo Boccadoro il 9 agosto alle 18 presso Museo di Arte Moderna Mario Rimoldi.

952