Festival internazionale “Cori d’Europa” 2010

Balta 2

Il Gruppo Polifonico “Claudio Monteverdi“, attualmente diretto dal maestro Matiaž Š?ek, è nato nel 1976 a Ruda, un attivo paese al confine tra le Province di Udine e Gorizia, per volontà di alcune persone convinte che la musica corale fosse un valido mezzo di comunicazione con realtà simili alla loro. Negli anni successivi, visti i lusinghieri apprezzamenti ottenuti, si è pensato di dar vita ad una manifestazione di rilevanza internazionale denominata “Festival Internazionale Cori d’Europa“. Nonostante le evidenti ed immancabili difficoltà organizzative, logistiche ed economiche, gli stimoli che animavano ed animano tuttora il coro “Claudio Monteverdi“ sono sempre efficaci ed orientati verso il raggiungimento di quattro importanti obbiettivi:

1) Diffondere la conoscenza del ricco patrimonio storico, culturale ed artistico del Friuli Venezia Giulia.
2) Far conoscere all’attento pubblico della nostra regione realtà e patrimoni culturali di altri Paesi Europei lontani sia per distanza che per tradizioni.
3) Contribuire in modo concreto allo sviluppo ed al consolidamento delle relazioni culturali e sociali con le Istituzioni dei Paesi Europei, indipendentemente dalla loro struttura economica o politica, favorendo allo stesso tempo anche il richiamo ed il movimento turistico internazionale.
4) Consolidare l’idea di “Europa dei popoli e delle culture“.

Infatti la musica è sicuramente una delle ragioni per cui si può serenamente affrontare il concetto di “Patria transnazionale“. Questa voglia di comunicare con altri popoli è molto radicata nella nostra Regione che, di fatto, è sempre stata, per vicissitudini storiche, un crogiolo in seno al quale si sono mescolate culture, lingue e tradizioni provenienti dai paesi mediterranei, nordici ed orientali.
Ecco così l’idea di riaffermare questa voglia di comunione e di libertà in un momento molto particolare dove purtroppo esistono ancora focolai di intolleranza e superficialità.
La manifestazione è stata ideata come un itinerario concertistico distribuito in quattro puntate che il complesso corale friulano ed il coro europeo ospite compiono nei centri della Regione Friuli Venezia Giulia che, per prestigio culturale ed artistico, sono in grado di offrire una degna cornice all’evento. Durante questo percorso, i due complessi corali hanno modo di socializzare scambiando le loro esperienze musicali e sviluppando così una simbiosi concertistica dagli alti valori simbolici quali la dimostrazione concreta che, al di là delle diverse lingue e culture, la musica riesce sempre ad accomunare persone di buona volontà nel segno della fratellanza universale, dell’armonia e della pace. E’ da notare che il concetto di ospitalità fatto proprio dal Coro “Claudio Monteverdi“ è realmente totale.
Sono gli stessi coristi a mettere a disposizione il loro tempo libero e le loro conoscenze culturali e linguistiche per far sì che il soggiorno degli ospiti sia il più sereno e gratificante possibile. Non a caso, forse proprio per questo mettersi a completa disposizione, durante questi ultimi anni si sono cementati rapporti con corali già ospitate in regione dando origine a sinceri ed apprezzati momenti di sincera amicizia.

Appuntamento quindi venerdì 17 settembre 2010 alle ore 20.45 nella Basilica di Sant’Eufemia a Grado con il concerto in augurale della 10^ edizione del Festival che vede quale gradito ospite il Female Choir “CANTUS” di Trondheim (Norvegia) diretto dalla maestra Tove Ramlo-Ystad, una delle direttrici di coro più esperte in Norvegia tanto da essere stata più volte componente di giurie in concorsi corali internazionali. Il Coro “Cantus”, fondato nel 1986 propone un repertorio che spazia dalla musica corale classica e contemporanea alla popolare, dalla musica jazz alla sacra e profana.

Quest’anno gli appuntamenti concertistici si svolgeranno in due tornate: la prima il 17 settembre a Grado nella Basilica di Santa Eufemia ed il 18 settembre a Lignano Sabbiadoro nella Chiesa “San Giovanni Bosco” entrambi con inizio alle ore 20.45.

A questa prima parte parteciperà il Female Choir “CANTUS” di Trondheim (Norvegia) diretto dalla maestra Tore Ramlo-Ystad, una delle direttrici di coro più esperte in Norvegia tanto da essere stata più volte componente di giurie in concorsi corali internazionali. Il Coro “Cantus”, fondato nel 1986 propone un repertorio che spazia dalla musica corale classica e contemporanea alla popolare, dalla musica jazz alla sacra e profana.

Il secondo appuntamento si terrà nei giorni 24 e 25 settembre rispettivamente a Muggia nel Duomo dedicato ai Santi Giovani e Paolo ed a Valvasone nel Duomo SS. Corpo di Cristo, sempre con inizio alle ore 20.45. In quell’occasione il coro ospite sarà il Female Choir “BALTA” di Riga (Estonia) diretto dalla maestra Mara Marnauza. Il “Balta” è stato fondato piuttosto recentemente (1999) ma ha già al suo attivo numerosi riconoscimenti in Europa quali il 1° premio nel Grand Prix (competizione internazionale) a Budapest nella categoria cori femminili nel 2005 ed il 1° premio e diploma per la migliore conduttrice di coro alla maestra Mara Marnauza alla 19^ competizione del Festival Musicale di Namestovo (Slovacchia) nel 2009. Anche questo complesso offre un repertorio molto vasto che va dal Rinascimento alla musica contemporanea, classica e moderna, sacra e profana, jazz e popolare lettone.

Lascia un commento

483