Udine

Fiducia al Governo: il giorno del giudizio DIRETTA LIVE

berlusconi
Dopo una lunga attesa oggi il parlamewnto dovrà votare la fiducia al Governo Berlusconi. La  partita si gioca sul filo di qualche parlamentare. Seguite la diretta che vi proponiamo dalla camera.

(i server del live streaming sono sovraccarichi, se non visualizzate la diretta potete provare a collegarvi qui, la rete è congestionata!)

È in corso la votazione alla Camera dei Deputati. Nelle dichiarazioni di voto Guzzanti ha annunciato il proprio no alla fiducia. Il conteggio dovrebbe essere risicatissimo.

In questo momento stanno sfilando i deputati, che votano in ordine alfabetico. Secondo un conteggio basato sulle dichiarazioni di voto il risultato potrebbe essere un incredibile 313-313. In caso di pareggio la mozione di sfiducia non sarebbe approvata, quindi in linea teorica il Governo potrebbe andare avanti. In linea teorica…

siamo alla lettera F.

A fine votazione bisognerà attendere la conta, che solitamente dura 5-10 minuti, prima di avere l’esito definitivo. Il Presidente della Camera Gianfranco Fini non vota per tradizione istituzionale.

Siamo a metà, lettera M.

L’On. Gaglione di Noi Sud ha saltato la prima chiama. Si tratta di una forza pro-Governo, quindi potrebbe essere una notizia importante. Colpo di scena, la colomba Moffa (Fli) non partecipa alla prima chiama. Sembra voglia astenersi.

La Polidori vota per il Governo accolta da un boato. L’Fli perde un altro pezzo. A questo punto Berlusconi è avanti di tre voti. Seduta sospesa per accenno di rissa in seguito a questo episodio! Un deputato di FLI subito dopo il voto le ha gridato “p…” e questo ha scatenato la bagarre. Barbareschi intanto parla di minacce alla Polidori di “chiudere le sue aziende” se avesse votato contro.

La seduta nel è ripresa. Un deputato ha puntato il dito contro Fini urlandogli: “Tutto per colpa tua!”.

Razzi vota no (alla sfiducia) tra le grida di “Venduto!” dei banchi Idv.

Scilipoti… astenuto! Siliquini però col Governo, mentre Moffa fa sapere che scenderà alla seconda chiama per votare contro il Governo, ma chiede anche le dimissioni di Bocchino da capogruppo

E’ iniziata la seconda chiamata. Intanto fuori dal Senato ci sono pesanti disordini tra manifestanti e forze dell’ordine.

Conclusa la seconda chiama: presenti 627 si 311 no 314 (2 astenuti) la camera respinge

ULTIMO AGGIORNAMENTO : 13:40 – RICARICA LA PAGINA PER VEDERE LE NOVITA’


DOVE SEGUIRE IN TV
Rai News 24, in diretta da Palazzo Madama e da Montecitorio, seguirà senza sosta la cronaca delle due giornate con interviste, commenti ed ospiti in studio.
Radio 1 e Giornale Radio Rai: Radio Anch’Io e Start trasmettono puntate speciali dedicate alle comunicazioni del Presidente del Consiglio e al dibattito parlamentare. Previsti anche altri approfondimenti nel pomeriggio con Baobab.
Rai 2 seguirà le dichiarazioni di voto al Senato con un collegamento in diretta tv dalle 9.00 alle 10.15; poi la linea passerà a Rai 1 che dalle 10.30 alle 11.15 ci darà notizie sulle dichiarazioni di voto alla Camera dei Deputati.
Bruno Vespa con Porta a Porta previste per stasera e domani e ovviamente Ballarò su Rai 3 si occuperà delle analisi post voto.
Canale 5 affida il discorso del Premier e le dichiarazioni di voto a Mattino Cinque. Tutti i Tg di Mediaset avranno delle edizioni straordinarie dedicate alla situazione politica.

Emilio Fede condurrà uno speciale del Tg 4 dalle 11 alle 12. Alle 11.55 ci sarà un’edizione straordinaria di Studio Aperto. Poi alle 18.55 si tornerà su Rete 4 con Fede fino alle 19.55. Poi alle 20, su Canale 5, ci sarà il Tg 5.
La 7 con Enrico Mentana con il suo tg
SKY TG24 che seguirà in diretta queste 48 ore decisive per Berlusconi e scongiurare la crisi di Governo.

facebook
653