Finanze: azione Regione Fvg ha evitato inique penalizzazioni

Trieste, 20 lug – L’azione della Regione Friuli Venezia Giulia
presso il Governo ha evitato che la nostra comunità potesse
risultare penalizzata da un riparto di somme insufficienti a
fronte della corresponsione di versamenti storicamente più
elevati rispetto alle altre Regioni in termini di contributo alla
finanza pubblica.

E’ quanto viene rilevato dall’assessore regionale alle Finanze.

Attivando un gioco di squadra con i parlamentari,
l’Amministrazione regionale è riuscita a conseguire il risultato
di incamerare cento milioni in più rispetto alla proposta
iniziale del ministro dell’Economia.

Rifiutando la logica del “prendere o lasciare” e sviluppando
un’azione politica coerente con i principi di equità e di
dignità, l’Amministrazione regionale ha ottenuto che venisse
riconosciuto un valore adeguato alla stima di minor gettito, il
cui conguaglio sarà noto solo nel 2021, e che il criterio di
assegnazione delle risorse nazionali venisse ancorato all’impegno
storico a contribuire alla finanza pubblica, cui il patto
stipulato dal governatore del Friuli Venezia Giulia con il
ministro delle Finanze del precedente governo ha dato una prima
risposta importante.

Di fronte a questa realtà dei fatti, è la conclusione
dell’assessore alle Finanze, il silenzio sarebbe stato
preferibile a critiche prive di fondamento e di gratitudine.
ARC/PPH

Powered by WPeMatico

103