Bearzi

FINANZE: REGIONE ILLUSTRA A PARTI SOCIALI ASSESTAMENTO DI BILANCIO

Udine, 16 giu – La presidente del Friuli Venezia Giulia Debora
Serracchiani e l’assessore alle Finanze Francesco Peroni hanno
incontrato oggi a Udine nella sede della Regione le parti sociali
per un confronto sull’assestamento del bilancio regionale per il
2016.

Con questa manovra finanziaria, per la presidente, sono state
rimpinguate tutte le poste che erano già presenti nella
Finanziaria dello scorso anno, con attenzione a quelle che
avevano ricevuto meno risorse. Un assestamento corposo che arriva
dopo un percorso avviato con la legge di stabilità di quest’anno,
in vista dell’avvio di un nuovo sistema di contabilità.

Serracchiani ha sottolineato l’attenzione data ad alcuni settori
fra i quali il sistema delle infrastrutture, dell’edilizia,
dell’ambiente, delle attività produttive e del lavoro. In
particolare per quanto riguarda la sanità ha fatto presente che
gli importi allocati serviranno anche per le assunzioni di
personale.

L’assessore Peroni ha riassunto i contenuti della manovra,
evidenziando come essa – approvata, in via preliminare, dalla
Giunta regionale nei giorni scorsi – comprenda, oltre all’avanzo
di 276 milioni di euro, ulteriori 60 milioni, frutto di recuperi,
rientri, rimodulazioni e adeguamenti sopravvenuti. La Giunta
regionale, come è stato spiegato, non ha voluto rinviare
l’utilizzo di quest’ultimo importo a successive manovre, per
privilegiare invece l’immediata copertura di priorità ritenute
strategiche.

In sintesi, sono state ribadite alcune delle principali poste di
bilancio, fra cui i 27 milioni di euro per le autonomie locali,
destinati prevalentemente a spese di investimento, i 29 milioni
per il sistema salute e politiche sociali e i 43 milioni per
l’ambiente. Sono allocate, inoltre, risorse per 54 milioni per
infrastrutture, mobilità, lavori pubblici ed edilizia mentre sono
destinati alle attività produttive 20,7 milioni. Alle risorse
agricole e forestali vanno 45 milioni e per lavoro, formazione
professionale, istruzione e ricerca l’importo è di 24 milioni,
con interventi rilevanti per le misure di sostegno
all’occupazione. Cultura e sport beneficeranno di 5,4 milioni
mentre la dotazione finanziaria a favore della protezione civile
si assesta su 9 milioni di euro. Sono stati evidenziati, inoltre,
i 27 milioni di euro per interventi, tra gli altri, nei settori
della montagna, della caccia e pesca, delle relazioni
internazionali, dei beni patrimoniali e delle attività
promozionali oltre che per reiscrizioni di poste.

Peroni si è soffermato anche sul progetto di rilancio di Banca
Mediocredito FVG, con il quale sarà possibile garantire il
necessario rafforzamento industriale, nel rispetto dei requisiti
patrimoniali richiesti dall’Autorità di vigilanza bancaria. Le
disposizioni inserite autorizzano un intervento massimo di circa
32 milioni complessivi.

Un sostanziale apprezzamento al disegno di legge relativo
all’assestamento del bilancio 2016 è stato espresso dalle parti
sociali. All’incontro hanno partecipato, fra gli altri, i
segretari generali di Cgil regionale Franco Belci, Cisl Giovanni
Fania, Uil Giacinto Menis, Cisal FVG Fabio Bonivento, Confsal
Giovanni Zanuttini, il presidente e direttore di Legacoop FVG
Enzo Gasparutti e Alessio Di Dio, il direttore Cia FVG Ennio
Benedetti, il direttore di Confindustria FVG Claudio Hauser,
Emanuela Fattorel per l’Unione regionale Cciaa FVG. Per
Confcooperative FVG era presente il segretario generale Nicola
Galluà, per la Commissione regionale Abi Dario Barnaba e per Agci
FVG Adino Cisilino.

Sul provvedimento si esprimerà domani il Consiglio delle
autonomie locali (Cal).

(1- segue)
ARC/LP/ppd

Powered by WPeMatico

facebook
391