Bearzi

Finito girone andata serie A 2014/15. Juventus campione d’inverno

pallone calcio
E’ finito il girone d’andata della serie A 2014/15. Celebrata la Juventus campione d’inverno, i due dati che risaltano agli occhi al giro di boa sono la quota-record modesta sia della terza poltrona (quella che porterà al playoff di Champions League), sia delle ultime due della classe nel torneo. Al terzo posto girano a braccetto Sampdoria e Napoli, 33 punti a testa: nell’era dei 3 punti a vittoria e con il campionato a 20 squadre, ossia dal 2004/05, solo una volta la quota era stata altrettanto bassa, nel 2009/10, quando furono terze a metà stagione Juventus e Napoli con altrettanti 33 punti, ma era un torneo che vedeva l’Italia ancora con 4 posti in Champions. La terza finì poi la stagione a 70 punti e fu il Milan. In coda situazione pressoché disperata per Cesena e Parma: mai nell’era dei 3 punti a vittoria, indipendentemente dal numero di squadre iscritte (quindi dal 1994/95 ad oggi), due formazioni avevano girato a metà stagione al di sotto dei 10 punti, come le squadre di Di Carlo e Donadoni. L’ultimo torneo in cui una squadra era stata sotto dei 10 a fine girone d’andata era stato nel 2006/07, con l’Ascoli che chiuse a 9 punti. Nella storia della serie A tutte quelle che, dal 1994/95 ad oggi, hanno terminato a metà campionato sotto i 10 punti, sono puntualmente retrocesse in serie B a fine stagione. I rischi di questa situazione di Cesena e Parma in coda, tuttavia, numeri alla mano, fanno presagire due questioni nel girone di ritorno: che romagnoli e ducali molleranno presto (sono già a -9 dalla quart’ultima e per il Parma potrebbero arrivare nuovi punti di penalità) e che, giocoforza, sarà altissima la quota-salvezza per la quart’ultima: il Cagliari ha girato a 16 e sarebbe oggi in B, il Chievo – prima delle salve – è già a quota 18, quasi un punto a partita in media. (Ha collaborato Football Data)

facebook
971