Bearzi

Fiumicello: 4000 candele per Giulio Regeni

C’è la parola “verità” a illuminare la? piazza di Fiumicello, composta da 4 mila candele, appoggiate a terra, su un’aiuola. Mille per ogni anno passato senza conoscere la verità su Giulio Regeni. Il 25 gennaio 2016 alle 19.41 il ricercatore inviò il suo ultimo messaggio dal Cairo. Di lui non si seppe più nulla fino al? 3 febbraio, quando il suo cadavere, torturato, fu trovato su una strada tra la capitale e Alessandria. La famiglia esige verità e giustizia.
    Una “questione di Stato” per il presidente della Camera, Roberto Fico, stasera a Fiumicello nonostante le stampelle, che invita le istituzioni a “essere un’unica voce” e auspica che il “2020 sia l’anno della verità”. “25 gennaio 2016 – 25 gennaio 2020.. .4 anni … grazie di cuore a chi ci sta vicino…!!!!”, ha scritto stamani la mamma di Giulio, Paola Deffendi, su Fb. Stasera lei, il marito Claudio e la figlia Irene, sono alla fiaccolata.

Tra centinaia di persone, c’è anche il presidente della Commissione d’inchiesta, Palazzotto.

facebook
606