Bearzi

Fondazione Friuli presenta: a Scuola con le Frecce Tricolori

Archivio P.A.N. frecce 10

Con il nuovo nome di Fondazione Friuli (ex Fondazione Crup), l’Ente conferma la propria presenza sul territorio e ripropone, per il sesto anno consecutivo, un percorso di incontri tra gli studenti delle scuole superiori e i piloti della Pattuglia Acrobatica Nazionale (PAN), più notoriamente conosciuta come “Le Frecce Tricolori”, in collaborazione con un partner essenziale come l’Ufficio Scolastico Regionale FVG.

Presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa, il progetto didattico “A Scuola con le Frecce Tricolori” è stato costruito grazie ad un lavoro di rete con le scuole e il territorio, e si svilupperà attraverso una serie di incontri a cui parteciperanno circa 1.800 studenti di 8 istituti superiori delle province di Udine e Pordenone.

L’iniziativa ha l’ambizione di offrire uno spunto di riflessione che accompagni i giovani nel loro percorso di crescita, proprio in un momento in cui si fa più urgente la necessità di rafforzare quei valori che sono necessari alla crescita personale di ogni individuo e fondamentali per lo sviluppo della società (solidarietà-famiglia-collaborazione). I piloti de “Le Frecce Tricolori” testimoniano ed incarnano esattamente quei valori, che stanno alla base della loro difficile professione: la passione, il coraggio e la dedizione, tutti fondamentali per raggiungere traguardi prestigiosi, nel rispetto delle regole e delle persone, con senso del dovere e spirito di sacrificio.

Tra gennaio e marzo 2017, i piloti entreranno nelle scuole per portare ai giovani studenti il loro esempio e per trasmettere i segreti che fanno funzionare una ”squadra perfetta” come la PAN. Dopo aver vissuto la magia del volo osservando i 10 velivoli del 313° Gruppo Addestramento acrobatico Frecce Tricolori librarsi in aria e compiere evoluzioni dalla straordinaria perfezione, raccolte in un video esemplificativo, gli allievi saranno invitati a riflettere sul valore dell’impegno e della motivazione personale per il raggiungimento di risultati di eccellenza grazie alla testimonianza del Comandante magg. Mirco Caffelli o di uno dei Piloti della formazione acrobatica de “Le Frecce Tricolori”, che costituiscono un vero patrimonio sociale e culturale dell’Italia e del Friuli.
A supporto dell’iniziativa è stata realizzata una brochure dal concept immediato, pensata per le giovani generazioni, che sarà consegnata a ciascun ragazzo durante gli incontri.

Il presidente Lionello D’Agostini sottolinea come «assumendo il nome di “Fondazione Friuli”, intendiamo rimarcare la cifra del nostro territorio, fatta di operosità, di sobrietà, di rigore morale e di saldi valori, riconosciuta e apprezzata oltre i nostri confini, in tutto il mondo ove il destino ha trascinato i nostri emigranti di ieri e di oggi, portando con sé i segni inconfondibili di questo popolo. – prosegue D’Agostini – Assieme alle Frecce Tricolori riproponiamo, dunque, la nostra tradizione tra i giovani e con i giovani, cogliendo questo momento di trasformazione per riposizionarci: su basi storiche e valori immutabili, ma con una “vision” nuova, dinamica in un contesto sociale rinnovato.»
Il commento di Pietro Biasiol, Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale Friuli Venezia Giulia: “Quest’iniziativa appartiene ad una scuola che oltre che di far acquisire le conoscenze e le competenze necessarie per entrare nel mondo del lavoro e delle professioni, si occupa anche di formare persone capaci di mettersi in relazione con gli altri e di assumere le responsabilità personali e sociali che ogni cittadino incontra nel corso della vita. Il progetto a regia propria della Fondazio¬ne Friuli – che riconosciamo sempre vicina ai gio¬vani, alle famiglie, agli insegnanti – mette in luce il significato essenziale della collaborazione instauratasi fra enti diversi, nella consapevolezza che esse rappresentano un passo fondamentale per ottenere benefici reciproci e vantaggi per tutta la comunità.”.

«Giunti alla 6^ edizione di questa stimolante iniziativa, risultato di una ormai consolidata sinergia con la Fondazione Friuli, rimane invariato il nostro obiettivo: trasmettere con entusiasmo ai ragazzi delle scuole i valori propri delle Frecce Tricolori quali dedizione e capacità di lavorare in squadra» ha osservato il Comandante delle Frecce Tricolori Mirco Caffelli.

Progetto “A Scuola con le Frecce Tricolori”
”Incontrare la squadra della Pattuglia Acrobatica Nazionale ci consente di cogliere ciò che sta dietro allo spettacolo emozionante delle Frecce Tricolori: impegno, rispetto delle regole, tenacia, costanza, umiltà, sinergia del gruppo. Valori universali che ognuno di noi è chiamato a vivere sempre, a partire dalla scuola, per essere preparato ad affrontare le sfide del presente e pronto per spiccare l’affascinante volo verso il proprio personale futuro.” Lionello D’Agostini, Presidente Fondazione Friuli
Il progetto
Giunto alla sesta edizione, A Scuola con le Frecce Tricolori è un progetto didattico che nasce da un’iniziativa della Fondazione Friuli ed è realizzato in collaborazione con alcuni partner di rilievo quali le Frecce Tricolori – Aeronautica Militare e l’Ufficio Scolastico Regionale FVG. L’iniziativa rientra tra i progetti a regia propria della Fondazione Friuli.
A chi si rivolge
Il progetto si rivolge agli allievi del biennio di otto istituti superiori delle province di Udine e Pordenone, ai quali viene data la possibilità di incontrare i piloti delle Frecce Tricolori, veri e propri eroi nell’immaginario dei ragazzi, per ascoltare la loro esperienza nel seguire un percorso di formazione lungo ed impegnativo e nel condurre uno stile di vita fatto di impegno costante e determinazione. Il numero dei ragazzi coinvolti si conferma attorno a 1.800.
Finalità

Trasmettere valori concreti
I piloti della Pattuglia Acrobatica Nazionale incarnano alcuni valori necessari per la crescita personale di ogni individuo e per lo sviluppo della società, quali il rispetto delle persone e delle regole, il senso del dovere e del sacrificio, la lealtà, la responsabilità di appartenere a un gruppo (che sia squadra, famiglia, o comunità) e l’umiltà di mettersi al servizio dei suoi componenti. Valori che, se applicati quotidianamente allo studio, possono far raggiungere livelli di eccellenza in tutti i settori professionali. A questi miti dell’Aeronautica è affidato il compito di raccontare come e perché si possono, con tenacia e umiltà, raggiungere lealmente traguardi prestigiosi.
Trasmettere questo messaggio ai giovani allievi è l’obiettivo dell’iniziativa, attraverso momenti di incontro e confronto con coloro che hanno fatto della determinazione e della costanza gli ingredienti principali della propria vita. Una testimonianza importante riguarda anche lo stile di vita; per i piloti, persone di straordinarie doti morali, è necessario avere buona salute ed un corpo efficiente, capace di rispondere in maniera adeguata alla pron¬tezza di movimenti che il volo richiede. Un’attività sportiva e una alimentazione corretta sono le regole fondamentali per un futuro sano.

Rafforzare la collaborazione tra scuole e territorio
Importante è la collaborazione che si è instaurata fra enti diversi, dall’Aeronautica militare al mondo della scuola, nella consapevolezza che coadiuvare la nascita ed il consolidamento di collaborazioni sinergiche è un passo fondamentale per ottenere vantaggi reciproci ma soprattutto vantaggi per la collettività.
Format e durata

Il progetto ricalca nel format quello delle edizioni passate. Le attività si svolgeranno tra il 24 gennaio e il 21 marzo 2017 ed inizieranno con un incontro formativo tra i giovani e il magg. Mirco Caffelli Comandante del 313° Gruppo Addestramento Acrobatico Pattuglia Acrobatica Nazionale Frecce Tricolori o un ufficiale pilota della Formazione, presso ciascuna scuola coinvolta. Ogni incontro, della durata di circa un’ora, si articolerà come segue:
• presentazione di un video di presentazione dell’attività del 313° Gruppo Addestramento acrobatico Frecce Tricolori;
• testimonianza di uno dei Piloti della formazione delle Frecce Tricolori sul valore dell’impegno e della motivazione personale per il raggiungimento dell’eccellenza nell’ambito delle attività di vita e di lavoro;
• secondo video di presentazione dell’attività del 313° Gruppo Addestramento acrobatico Frecce Tricolori;
• domande e risposte.
Scuole coinvolte
24.01.2017 | Gemona del Friuli – ISIS Magrini Marchetti

31.01.2017 | Udine – Istituto tecnico Antonio Zanon

07.02.2017 | San Vito al Tagliamento – Le Filandiere

14.02.2017 | Cervignano del Friuli – ISIS della Bassa Friulana

21.02.2017 | Cividale del Friuli – Convitto Nazionale Paolo Diacono

07.03.2017 | Pordenone – Liceo Leopardi – Majorana

14.03.2017 | Udine – ISIS Arturo Malignani

21.03.2017 | Pordenone – ITST J.F. Kennedy

Materiale informativo-didattico
A supporto dell’iniziativa è stata realizzata una brochure dal concept immediato, che sarà consegnata ai ragazzi nell’ambito degli incontri.

facebook
1.424