A Udine il primo corso di educazione alla pace

pace bandiera

Guerre, terrorismo, migrazioni, cambiamento climatico, globalizzazione, crisi economica: cosa deve fare la scuola davanti alle grandi sfide del mondo contemporaneo? Come preparare i giovani a vivere responsabilmente in un mondo sempre più interconnesso? Quali conoscenze, capacità e atteggiamenti devono acquisire?

Per rispondere a queste domande, la Regione e l’Ufficio
scolastico regionale per il Friuli Venezia Giulia, in
collaborazione con il Coordinamento nazionale e regionale degli
enti Locali per la pace e i Diritti Umani, hanno organizzato il
primo Programma regionale di formazione del personale docente del
Friuli Venezia Giulia denominato “La pace si insegna e si
impara”.

Il programma consentirà al personale docente delle scuole
primarie e secondarie ma anche agli amministratori locali e agli
operatori sociali interessati, di acquisire le conoscenze e le
competenze relative all’educazione alla pace.

Il Programma prenderà avvio lunedì 25 gennaio con un seminario
che si terrà a Udine nel palazzo comunale di Piazza Libertà,
dalle 9.00 alle 18.00.

Al seminario interverrà l’assessore regionale all’Istruzione
Loredana Panariti assieme al sindaco di Udine Furio Honsell; al
direttore dell’Ufficio Scolastico FVG Pietro Biasol, a Federico
Pirone, presidente del Coordinamento FVG Enti Locali per la pace
e i diritti umani e assessore alla Cultura Udine; a don Pierluigi
Di Piazza, fondatore del Centro Balducci di Zugliano
Aluisi Tosolini, e a Flavio Lotti, direttore Coordinamento
nazionale Enti Locali per la pace e i diritti umani.
ARC/EP/com

facebook
1.762