Bearzi

udinese_fiorentina-14

UDINE. Armero, al primo gol in Italia, e Di Natale, al decimo centro in campionato, regalano una meritatissima vittoria in rimonta all’Udinese nell’ultima gara casalinga, prima della sosta, contro la Fiorentina. Un successo ampiamente guadagnato dai ragazzi di Guidolin a cui anche un pareggio sarebbe stato, onestamente, strettissimo.

Parte bene l’Udinese che preme e pressa i viola e già al 5’ va vicina al gol: splendia azione di Sanchez sulla destra, suggerimento a centro area per Di Natale che scarica un destro fuori di un nulla alla sinistra di Avramov. Due minuti dopo, poi, la malasorte si abbatte sulla squadra di Guidolin quando Benatia incoccia alla perfezione una punizione di Di Natale, ma la sfera sbatte in pieno sulla traversa a portiere battuto. La Fiorentina è nervosa e, in un quarto d’ora, finiscono in tre (Mutu, Vargas e Donadel) sul taccuino di De Marco. Al 30’, poi, Sanchez va nuovamente vicino al gol, sempre di destro, con una conclusione secca dai 25 metri che si spegne a lato di un nulla, ma la beffa si materializza, in casa bianconera, sessanta secondi dopo quando Santana, al primo tiro in porta dei toscani, sorprende Handanovic e porta in vantaggio l’undici di Mihajlovic. È una brutta botta, ma l’Udinese si riorganizza e, al 40’, Di Natale ci prova di tacco prima che, al 45’, soltanto De Marco ed Ayroldi non vedano il braccio aperto di De Silvestri su conclusione del capitano e non soltanto non fischino il penalty, ma, anzi, ammoniscano Sanchez per proteste.

La ripresa si apre con il primo cambio per Mihajlovic che toglie Donadel ed inserisce Zanetti. Al 5’ Avramov e la difesa ospite si salvano alla bene e meglio su un bel mancino di Inler e sulla mischia che ne segue e due minuti dopo Pinzi e Sanchez mandano alla conclusione Di Natale il cui destro ad incrociare non trova lo specchio per questione di centimetri. Al 11’ Inler scarica a lato di un niente, e al 14’ un tacco di Di Natale viene salvato in extremis da Kroldrup. E il pareggio, finalmente, si materializza al 18’ quando Armero, sugli sviluppi , di un angolo si inventa un grandissimo sinistro dalla lunga distanza che batte Avramov. I friulani pressano e ci credono, fino al 36’ quando su un’azione insistita Denis è magistrale a servire, di tacco, Di Natale che a due passi da Avramov brucia il portiere viola per il 2-1. È la rete che decide il match e che regala ai bianconeri tre, meritatissimi, punti.





































UDINESE – FIORENTINA 2-1

Marcatori. Al 31’ Santana. Nella ripresa, al 18’ Armero, al 36’ Di Natale.

Udinese (3-5-2). Handanovic; Benatia, Coda, Zapata; Isla, Pinzi, Inler, Asamoah (13’st Denis), Armero (45’st Pasquale); Sanchez, Di Natale (37’st Badu). (A disposizione: Belardi, Angella, Floro Flores, Corradi). All. Guidolin.

Fiorentina (4-2-3-1). Avramov; Comotto, Gamberini, Kroldrup, De Silvestri; D’Agostino, Donadel (1’st Zanetti); Santana, Ljajic (9’st Bolatti), Vargas (30’st Babacar); Mutu. (A disposizione: Miranda, Camporese, Felipe, Cerci). All. Mihajlovic.

Arbitro. De Marco di Chiavari. (Musolino e Ayroldi – IV° uomo: Orsato).

Note. Ammoniti: Mutu, Vargas, Donadel, Kroldrup, Bolatti , De Silvestri, Sanchez e Denis. Angoli: 5-4 per la Fiorentina. Recupero: 1’ e 3’.

foto: Foto Agency Anteprima
testo: udinese.it

facebook

Lascia un commento

644