francesco guccini

L’affascinante cornice friulana di Villa Manin a Passariano di Codroipo ospiterà sabato 3 settembre (inizio ore 21:00) uno tra gli appuntamenti più attesi dell’intensa stagione musicale: la prima data della nuova serie di concerti di FRANCESCO GUCCINI.
Il nuovo appuntamento con l’L’immenso cantastorie modenese segna anche la conclusione della rassegna “Estate in Villa 2011” che durante i mesi passati ha ospitato artisti del calibro di Zucchero Sugar Fornaciari, i Modà, l’unica data in Italia dei Limp Bizkit e tanti altri.

L’artista modenese è uno dei cantautori in assoluto più impegnati e più amati della canzone italiana che con la sua musica è in grado di descrivere le vicissitudini di oltre quarant’anni di vita quotidiana del nostro Paese: dal dramma dell’Olocausto descritto nella struggente “Auschwitz”, fino a “Piazza Alimonda” e ai fatti del G8 di Genova, passando per gli avvenimenti descritti in “La locomotiva” e “L’Avvelenata”, con la sua incredibile schiettezza e poeticità
La musica di GUCCINI spazia, attraversando tutte le generazioni: gli adolescenti, gli adulti e gli anziani, ognuno è alla ricerca di qualcosa di diverso e trova all’interno delle sue parole e della sua musica un proprio privato e sottile spazio identificativo. Ama considerarsi appartenente alla famiglia dei cantastorie dai quali ha ereditato una tecnica raffinata nella costruzione dei versi delle sue canzoni, unica nel suo genere.

FRANCESCO GUCCINI non è solamente un grande cantautore, ma un vero e proprio artista eclettico, a tutto tondo, in grado di spaziare dal territorio più familiare rappresentato dalla musica, per poi sconfinare in quello della letteratura e del cinema. Numerosi sono i libri di successo pubblicati dal Maestrone, ultimo in ordine cronologico “Malastagione”, il quinto capitolo della fortunata serie di gialli scritti a quattro mani con Loriano Macchiavelli. Numerose sono anche le partecipazioni cinematografiche in alcuni film di Leonardo Pieraccioni e in “Radiofreccia” dell’amico Luciano Ligabue.

Dopo i grandi successi registrati la scorsa primavera a Torino, Roma, Pistoia e Milano, tutti sold out, il poliedrico maestro si prepara a una nuova serie di concerti che lo porteranno in poche selezionatissime location, partendo proprio sabato 3 settembre da Villa Manin, per il concerto organizzato da Azalea Promotion in collaborazione con l’Azienda Speciale Villa Manin, la Regione Friuli Venezia Giulia e TurismoFVG “Music&Live”.
Guccini sarà accompagnato dai musicisti di sempre: Ellade Bandini (batterie e percussioni), Antonio Marangolo (sax e percussioni), Vince Tempera (pianoforte e tastiere), Pierluigi Mingotti (basso), Roberto Manuzzi (sax, armonica, fisarmonica e tastiere) e Juan Carlos “Flaco” Biondini (chitarre).

I biglietti (ingresso unico 27 euro) per l’imperdibile concerto di Villa Manin sono ancora in vendita nei negozi autorizzati Azalea Promotion, Box Office e Ticket One.

In occasione dello straordinario appuntamento con FRANCESCO GUCCINI e considerando l’importante partecipazione di pubblico da fuori Regione, è stato rinnovato il sostegno ai grandi eventi estivi da parte del principale gestore del trasporto pubblico regionale SAF Autoservizi FVG, assieme alla Provincia di Udine, con il progetto “MUOVERSI IN LIBERTÀ E SICUREZZA”.
Si tratta di un servizio di autobus che collegherà sia l’autostazione di Udine che la Stazione Ferroviaria di Codroipo (fermata Piazza Giardini) con Villa Manin.
Il servizio partirà dall’autostazione di Udine alla volta di Villa Manin alle ore 12.30, 13.25, 15.00, 17.00, 17.10, 17.35, 18.00, 18.15 e 19.15, mentre le corse da Codroipo verso Passariano saranno alle ore 13.20, 13.35, 15.05, 17.05 e 18.30.
Al termine del concerto, il servizio proseguirà nel senso inverso fino ad esaurimento degli utenti presenti.
Il costo dei biglietti per singola corsa sarà di € 2,75 per la tratta Udine – Passariano e di € 1,05 per quella Codroipo – Passariano.
Per maggiori informazioni in merito al progetto “MUOVERSI IN LIBERTÀ E SICUREZZA” è stato messo a disposizione il numero verde della SAF 800.915303 ed un’apposita sezione sul sito internet www.saf.ud.it

facebook
742