Aperitivo a Grado

Frecce Tricolori la festa a Rivolto

facebook

frecce-18

Una giornata di sole splendente ha salutato questa mattina l’apertura della giornata finale della grande manifestazione aerea all’aeroporto friulano di Rivolto, base della Frecce Tricolori, organizzata dall’Aeronautica Militare per celebrare il 55/o anniversario della Pattuglia acrobatica nazionale (Pan). Ad aprire le esibizioni sono state stamane la pattuglia acrobatica dell’aeronautica polacca e quella dell’Arabia Saudita, considerata una presenza rara. Alla manifestazione, alla quale partecipano oltre 400 mila persone, è atteso nel pomeriggio l’arrivo del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Atteso l’arrivo anche del ministro della Difesa, Roberta Pinotti. A festeggiare le Frecce Tricolori sono presenti anche, per la prima volta tutti insieme, gli astronauti italiani Roberto Vittori, Walter Villadei, Luca Parmitano, Samantha Cristoforetti, Maurizio Cheli, Paolo Nespoli, Franco Malerba e Umberto Guidoni. Alla grande manifestazione aerea, che si avvale della collaborazione della Regione Friuli Venezia Giulia, partecipano nove pattuglie acrobatiche straniere (Arabia Saudita, Austria, Belgio, Finlandia, Francia, Giordania, Olanda, Polonia, Svizzera e Turchia) e due team civili tra i quali l’italiana ‘WeFly!’, unica al mondo composta per due terzi da piloti disabili. Sono inoltre in programma dimostrazioni di oltre cento velivoli tra caccia, da trasporto ed elicotteri, diverse formazioni civili e numerosi velivoli storici.

Bolzonello, grandi numeri per economia Fvg
“E’ una due giorni che si sta confermando assolutamente all’altezza delle attese sia dal punto di vista dell’organizzazione, che è stata impeccabile, sia dal punto delle presenze, con numeri di grandissima rilevanza per l’economia del Friuli Venezia Giulia”. Lo ha affermato il vicepresidente della Regione, Sergio Bolzonello, nel corso della manifestazione per il 55/o delle Frecce Tricolori in corso a Rivolto (Udine). “In regione – ha proseguito Bolzonello – sia le nostre spiagge sia i capoluoghi hanno registrato il pieno di presenze alberghiere e di ristorazione: questo conferma che l’obiettivo è stato raggiunto”. Sono state 500 mila in due giorni – come comunicato dal capo di Stato maggiore dell’Aeronautica, Pasquale Preziosa – le presenze a Rivolto a metà pomeriggio. Sempre fonti dell’Aeronautica hanno comunicato che i giornalisti accreditati ieri erano 130 e oggi hanno superato quota 280. TurismoFVG ha allestito quattro stand di promozione turistica, due gazebo nelle zone limitrofe agli accessi e un gonfiabile all’interno del “Villaggio Italia” per la distribuzione di materiali. L’Air show è stata anche l’occasione per mettere “in vetrina” i prodotti dell’enogastronomia regionale, che hanno raccolto vivo apprezzamento tra tutti gli ospiti. Presenti all’evento anche gli assessori regionali Mariagrazia Santoro, Paolo Panontin e Gianni Torrenti.

Serracchiani, realtà che rende orgogliosi
“Una giornata di sole splendente che suggella una festa di straordinaria partecipazione internazionale”. Lo ha detto la presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, all’arrivo nella base aerea di Rivolto, accolta dal comandante Jan Slangen, dove è in corso la manifestazione per il 55/o anniversario della Pattuglia acrobatica nazionale (Pan). “Credo non ci sia miglior biglietto da visita – ha continuato Serracchiani – per accogliere nella ‘casa’ delle Frecce Tricolori, il Friuli Venezia Giulia, tutti coloro che vengono oggi ad apprezzare uno spettacolo unico per creatività, potenza e professionalità. Un’eccellenza di cui siamo orgogliosi”. Sono cento gli aerei in volo, nove le Pattuglie acrobatiche straniere che si esibiscono assieme ai dieci velivoli delle Frecce Tricolori, 400 mila i visitatori e gli appassionati attesi, con duemila persone impegnate nell’organizzazione. Numeri di un Air show unico, organizzato – ha tenuto a sottolineare l’Aeronautica Militare – grazie “all’importante contributo della Regione Friuli Venezia Giulia”.

Rossi, grazie a Fvg per museo su Pattuglia
“Un ringraziamento alla Regione Friuli Venezia Giulia, perché il museo dedicato alle Frecce tricolori è sorto in sinergia con l’Amministrazione regionale. Rappresenta una sintesi della bellissima storia della formazione, dalla nascita e in tutte le tappe della sua evoluzione”. Lo ha affermato il sottosegretario alla Difesa Domenico Rossi, che oggi ha visitato assieme al ministro Roberta Pinotti e alla presidente della Regione, Debora Serracchiani, il museo, inaugurato lo scorso 25 agosto all’interno dell’aeroporto di Rivolto. “Guardando i materiali in esposizione – ha commentato Rossi – credo ci sia da trarre un insegnamento: che una storia del genere non si crea così dal nulla, ma si costruisce giorno per giorno, attraverso passione e impegno, anche attraverso dolore nel momento in cui si sono verificati incidenti, ma sempre tenendo fede al giuramento che tutte le Forze armate fanno e che ha alla base lo spirito di servizio e il senso di sacrificio. Credo che una visita al museo di fatto ci riporti a questi valori”. Il museo, inaugurato il 25 agosto scorso, ospita una mostra fotografica e alcuni oggetti della Pattuglia ed è destinato a accogliere i visitatori della base di Rivolto, che arrivano anche grazie alle visite guidate “Live Frecce Tricolori”, realizzate in sinergia con TurismoFVG.

Graziano, simbolo efficienza e entusiasmo
“Le Frecce Tricolori sono simbolo di efficienza, addestramento e di entusiasmo, sono veramente ambasciatori importanti per il nostro Paese e per le nostre Forze armate”. Lo ha detto il capo di Stato maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, intervenuto a Rivolto in occasione del 55/o anniversario della fondazione della Pattuglia acrobatica nazionale. “Le Frecce Tricolori raccolgono l’affetto diffuso tra la gente è rappresentano una delle parti migliori del nostro Paese – ha continuato Graziano – grazie alla tecnologia, l’ardimento e il proporsi come simbolo dell’Italia portando in giro per i cieli del Mondo i colori nazionali. Le nostre Frecce sono simbolo di sicurezza e serenità per tutti gli italiani”.

Pinotti, grande orgoglio Forze armate
“Arrivando a Rivolto ho potuto constatare che questa è anzitutto una grande festa di popolo e ciò è un motivo di grande orgoglio per le Forze armate: sappiamo da tempo che le Frecce Tricolori sono nel cuore degli italiani, e oggi questa straordinaria partecipazione ne è una conferma”. Lo ha affermato il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, accolta alla base di Rivolto dalla presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, e dai vertici dello Stato maggiore delle Forze armate per assistere alla manifestazioni del 55/o anniversario delle Frecce tricolori. “Tutto quanto possiamo vedere oggi è frutto dell’organizzazione delle Forze armate e dell’Aeronautica militare, al servizio del Paese”, ha continuato Pinotti rimarcando che “a monte c’è un lavoro quotidiano spesso oscuro, ma che poi consente di emergere alla luce del sole in giornate come questa, in cui possiamo apprezzare la tecnologia, l’innovazione, il brivido, la velocità, la determinazione e la grande capacità di questi piloti, assolutamente straordinari”. Il ministro della Difesa, che si è intrattenuto in colloquio con Serracchiani, ha tributato al Friuli Venezia Giulia un ringraziamento particolare. “Voglio dire al Friuli Venezia Giulia e alla Regione che ringraziamo profondamente per la vicinanza che sentiamo alle Forze armate”, ha aggiunto Pinotti facendo riferimento all’impegno che l’Amministrazione regionale ha profuso per quest’evento in particolare e, anche, per l’allestimento del Museo delle Frecce Tricolori”.

940