Friulano, entro luglio il nuovo Piano

TRIESTE. Lingua friulana: avanti, ma con giudizio. Dopo la sentenza della Corte Costituzionale, «che ha chiarito le competenze regionali», l’assessore alla Cultura, Roberto Molinaro, ha reso noto il documento che traccia le linee programmatiche per il futuro della Marilenghe. Tra le novità, la cancellazione del “silenzio-assenso” a scuola e la ridefinizione del ruolo operativo dell’Arlef. Ma anche nuovi «bracci operativi», come nuove commissioni di lavoro. E la ridefinizione dei contenuti convenzione Stato-Rai per trasmissioni radio-Tv, insieme all’elaborazione di un Piano generale di politica linguistica 2010-2014.

Fonte: http://messaggeroveneto.it/

Lascia un commento

290