Bearzi

friulidoc2013-5
Otto aree segnalate da dei grandi palloni gonfiabili colorati con appeso un banner identificativo della zona. Saranno accolti così, a seconda della via o della piazza, i turisti che raggiungeranno quest’anno Friuli Doc, la più grande manifestazione enogastronomica della regione in programma dall’11 al 14 settembre nel centro storico di Udine.

Una delle novità della ventesima edizione, infatti, sarà proprio la caratterizzazione delle aree, individuate da diversi colori e riconoscibili da lontano grazie appunto a degli enormi palloni che dall’alto, tramite degli striscioni, indicheranno in che area ci si trova.

“Gli udinesi – spiega l’assessore alle Attività produttive e Turismo, Alessandro Venanzi – ovviamente già sanno dove si trova piazza Libertà o piazza Matteotti. Un turista che non conosce Udine, invece, leggendo il programma e volendo raggiungere un determinato stand collocato in una via deve consultare una mappa per poter raggiungerla. In questo modo – prosegue – basterà invece vedere sul programma il colore dell’area dove si desidera arrivare e individuarla subito grazie ai palloni colorati. Quest’anno – continua ancora Venanzi – abbiamo voluto puntare l’attenzione su molti aspetti relativi all’accoglienza. Aspetti che non sono legati solo alla qualità dell’offerta enogastronomica, ma anche al turismo, ai media e all’accessibilità”.

Mentre è ufficialmente partito dunque il conto alla rovescia in vista della 20a edizione di Friuli Doc, è quasi pronta la mappa definitiva della manifestazione che ogni anno richiama a Udine in appena tre giorni e mezzo centinaia di migliaia di visitatori, portando con sé un giro d’affari di circa 4 milioni di euro.

Confermate nella mappa della rassegna tutte le vie e le piazze degli scorsi anni. Gli stand torneranno dunque a proporre e presentare le eccellenze della regione sul piazzale del castello, via Mercatovecchio, piazzetta Belloni, via Cavour, via Lionello, piazza Matteotti, piazza Marconi, piazza San Cristoforo, piazza Duomo e vie limitrofe, via Vittorio Veneto, via Stringher, via Savorgnana, piazza Venerio, piazza XX Settembre, largo Ospedale Vecchio, piazza Garibaldi e la Ludoteca di via del Sale.

Tutta l’area della manifestazione, si diceva, sarà suddivisa in otto zone, ognuna delle quali sarà caratterizzata da un diverso colore. Così al castello corrisponderà il verde chiaro, a piazza San Cristoforo il marrone, a piazza Matteotti e via Mercatovecchio il rosa, a piazza Libertà l’arancione, a piazza Duomo il giallo, a piazza XX Settembre il grigio, a piazza Venerio l’azzurro e all’area di piazza Garibaldi, infine, il verde scuro.

facebook
624