Bearzi

Friuli Doc. Programma domenica 11 settembre

friuli doc 2016 mappa
Un grande nome della musica internazionale, che con la sua band ha segnato un’epoca del panorama pop mondiale. Una descrizione che calza a pennello per Tony Hadley, il frontman degli indimenticabili Spandau Ballet, che domani, 11 settembre, alle 21.30, in piazza Libertà chiuderà la XXII edizione di Friuli Doc con il concerto “That’s life. A tribute to Frank Sinatra”. Anche quest’anno per il gran finale della kermesse la direzione artistica della Pregi di Renato Pontoni propone uno spettacolo di altissimo livello: alla star inglese si affiancheranno l’Orchestra Arrigoni e una Abbey Town Orchestra che per l’occasione allargherà la sua formazione a ben 25 strumenti ad arco, per un gruppo composto da più di 50 elementi diretti dal Maestro Denis Feletto .

Nato a Londra il 2 giugno 1960, Tony Hadley, dopo lo scioglimento degli Spandau Ballet, nel 1989 (il gruppo si è poi riunito nel 2009), anche da solista non ha mai smesso di fare musica ad altissimi livelli, sfornando numerosi album e continuando a incantare anche dal vivo in tutto il mondo. La serata proporrà un connubio insolito e allo stesso tempo straordinario con il più classico dei repertori swing di tutti i tempi, quello di Frank Sinatra, intitolato “That’s Life. A Tribute to Frank Sinatra”: una ventina di brani tratti dal repertorio classico di Sinatra (come New York New York, o My Way), rigorosamente vestiti di swing. Non mancheranno alcuni dei più grandi successi degli Spandau Ballet per gli amanti degli anni Ottanta, come True e Gold, entrate e far parte della storia del pop. Uno spettacolo, nato da un progetto ideato e sviluppato dall’Abbey Town Jazz Orchestra con il sostegno dell’associazione Pro Sesto di Sesto al Reghena, che bissa il successo dell’unica data italiana dello scorso 12 maggio a Sesto al Reghena, con un ampliamento del parterre e l’accesso gratuito.

Gli altri concerti. Ma nell’ultima giornata di Friuli Doc non mancherà certo la musica, con ben 8 concerti programmati sia dall’ora di pranzo (a partire dalle 12.30) sia la sera (a partire dalle 19.30 proprio per consentire al pubblico di assistere allo spettacolo di piazza Libertà). Sui palchi di piazza XX Settembre, piazza San Cristoforo, Largo Ospedale Vecchio e piazzale del castello saliranno cover band grandi e piccole di grande richiamo popolare: Jolly, Galao, Soft Quartet Gold, Blue Cash, All inclusive, Positiva, Skassakasta, Muppets. In tutte le location della festa non mancherà la musica itinerante e l’animazione della Compagnia del Carro di Staranzano, della Banda di Madrisio con le majorettes, di Guggen Bellezze e della Funkasin Street Band Mas. Ultimi posti disponibili anche per poter suonare il pianoforte “a tocco libero” posizionato in piazza Matteotti. Per le iscrizioni ci si può rivolgere direttamente all’infopoint presente in piazza Matteotti.

Show Cooking. Anche domani sarà possibile ammirare i grandi chef della tv impegnati ai fornelli. Piazza Matteotti ospiterà infatti tre attesissimi show cooking. Alle 11 e alle 15.30, infatti, doppio appuntamento per una coppia d’eccezione sempre tanto amata dal pubblico di Friuli Doc. Lo chef emiliano Daniele Persegani, tra gli ospiti fissi della trasmissione “La prova del cuoco” su Rai1, e la friulana Franca Rizzi, volto familiare in tutte le case degli italiani attraverso i programmi di AliceTv, proporranno gustosi piatti preparati nelle cucine della “piazza delle stelle”, il tutto condito come sempre dalla loro impareggiabile simpatia e bravura. La sera il testimone passerà poi a un altro duo d’eccezione composto dallo chef pluristellato e udinese Doc, Emanuele Scarello, e dal conduttore radiotelevisivo, anche autore di programmi enogastronomici, Federico Quaranta. A loro si affiancherà il famoso “beker”, nonché conduttore televisivo, giornalista e ospite anche lui de “La prova del cuoco”, Fabrizio Nonis.

Appuntamenti culturali. Chiuderà il ciclo di incontri realizzati in collaborazione con vicino/lontano la conferenza “Da Pinocchio a Masterchef” di Antonio Pascale, in programma alle 17 sotto la Loggia del Lionello. Al giornalista e scrittore napoletano sarà affidato il racconto de “la storia del cibo in poche battute”, un percorso tra letture, aneddoti, personaggi e storie, per scoprire come siamo arrivati dal grande racconto della fame al grande show dell’abbondanza. Tra gli appuntamenti culturali dell’ultima giornata della kermesse spicca poi la presentazione del volume “La guida ai sapori e ai piaceri del Friuli Venezia Giulia”, una vera e propria mappa delle particolarità e delle prelibatezze della nostra regione a cura di Repubblica. Parteciperà all’incontro il direttore della collana “Le Guide di Repubblica”, Giuseppe Cerasa.

Intrattenimento per bambini e appuntamenti per tutta la famiglia. Non mancherà l’animazione per bambini, già a partire dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17 in corte Morpurgo con gli operatori del Ludobus. Sempre corte Morpurgo ospiterà, alle 16.30, il laboratorio musicale per bambini “Nuovi suoni”. Gli amanti dell’arte di strada potranno apprezzare lo spettacolo di equilibrismo in quota “Con il naso all’insù”, alle 19 in piazza Marconi.

facebook
2.490