Friuli: riforma autonomie locali, Serracchiani” Avanti con le UTI”

consiglio regionale«L’incontro di oggi è stata l’occasione per fare il punto sui prossimi impegni d’Aula, quindi la legge sul terziario, il riordino delle funzioni delle Province in materia di caccia e pesca e l’Erpac (Ente regionale per il patrimonio culturale). Inoltre abbiamo avviato un ragionamento sulla governance dei servizi pubblici locali, di cui proprio ieri è stata depositata la proposta di legge». Lo rende noto il capogruppo del Pd, Diego Moretti a margine dell’incontro tra i consiglieri del gruppo del Partito democratico e la presidente della Regione, Debora Serracchiani.
«È stato fatto il punto sullo stato di avanzamento della legge 26/2014, un impegno preso prima di Natale a fronte di alcune aperture da parte dell’opposizione. Stiamo lavorando – ha commentato la presidente Serracchiani – affinché le Uti possano partire con i Comuni che hanno approvato l’atto costitutivo e lo statuto. Abbiamo ragionato su un percorso condiviso riguardo a funzioni e competenze, con una scansione temporale diversa per questi Comuni rispetto agli altri, che non hanno dato seguito a questi passaggi, introducendo criteri di premialità per le amministrazioni che hanno compiuto gli atti previsti dalla legge. L’obiettivo è portare il provvedimento in Consiglio regionale a fine febbraio, in occasione del riordino delle funzioni provinciali».
A tal proposito la presidente Serracchiani si è fatta carico di avviare contatti informali con le forze di minoranza che nelle scorse settimane avevano manifestato disponibilità al dialogo nei confronti dell’attuazione della Riforma della Autonomie locali.
«A metà marzo è previsto un incontro – annuncia Moretti – con tutta la maggioranza per fare il punto della situazione politico – amministrativa e impostare il lavoro legato alle sfide dei prossimi mesi».

facebook
473