Bearzi

Furio Honsell rieletto sindaco di Udine

Furio Honsell (centrosinistra) è stato rieletto sindaco di Udine, superando al ballottaggio il candidato del centrodestra, Adriano Ioan. Honsell ha ricevuto 20.632 preferenze, pari al 54,69%, contro i 17.094 voti di Ioan (45,31%). I dati sono dell’Ufficio elettorale regionale del Friuli Venezia Giulia.

Il riconfermato sindaco era appoggiato dalle liste Innovare con Honsell, Sinistra Ecologia Libertà, Partito Democratico, Rifondazione Comunisti Italiani. Ioan era sostenuto dalla coalizione Unione di Centro, Il Popolo della Libertà, La Destra, Identità Civica, Per Udine, Lega Nord Padania. Le schede bianche – secondo i dati ufficiosi del Servizio elettorale regionale – sono state 156, le nulle 452, quattro i voti contestati e non assegnati. Nel 2008, Honsell era stato eletto per il primo mandato con il 52,76% delle preferenze, sempre al ballottaggio.
“E’ una grande soddisfazione, la più importante della mia vita, e un momento di forte emozione”. Lo ha detto il riconfermato sindaco di Udine Furio Honsell (centrosinistra), commentando i risultati del turno di ballottaggio per le elezioni comunali a Udine, che lo ha visto prevalere sul candidato di centrodestra Adriano Ioan. Accolto da un caloroso applauso in sala Aiace, dove era stato allestito uno schermo per seguire in diretta lo spoglio, Honsell ha proseguito dicendo che “questo non è il successo di una persona ma di tantissime persone, idee e ragionamenti e di tanto lavoro che si è fatto in questi cinque anni. Come si è visto – ha aggiunto – chi ha governato bene negli ultimi cinque anni viene anche riconfermato. E questo è un ottimo slancio anche per il futuro”. “Tra le cose che hanno contato – ha aggiunto – c’é il fatto che siamo occupati delle persone, e dei servizi a loro diretti, della cultura, dell’educazione, dello sport. Ringrazio quanti mi hanno votato, ma dedico questa vittoria a tutti i cittadini e alle cittadine di Udine”. La prima cosa di cui Honsell ha detto di volersi occupare all’inizio del prossimo mandato è “lo sblocco del patto di stabilità, per il quale mi confronterò al più presto con la presidente della Regione Debora Seracchiani. Certo – ha concluso – anche la costruzione della nuova Giunta sarà un momento molto importante. Abbiamo circa 30 giorni per farla, ed entro quella data ci sarà”

facebook

Lascia un commento

578