Bearzi

FVG-Rep. Ceca: Serracchiani incontra ambasciatore Hana Hubácová

Trieste, 16 giu – Lo sviluppo di relazioni commerciali, la
possibilità di collaborazione nell’ambito della ricerca e della
formazione e le opportunità offerte dal sistema portuale
regionale: sono stati i temi al centro dell’incontro odierno tra
la presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, e
l’ambasciatrice della Repubblica Ceca in Italia, Hana Hubácová,
accompagnata dal console onorario, Paolo Petiziol, e dal
consigliere per gli affari economici e commerciali
dell’ambasciata, Jirí Jílek.

Un meeting definito da Serracchiani “estremamente interessante,
dato che il Friuli Venezia Giulia è una regione proiettata ad
avere relazioni internazionali che guardano soprattutto, ma non
solo, all’Europa dell’Est”.

Dopo aver illustrato le grandi potenzialità garantite dallo
statuto speciale della Regione nei rapporti con le altre nazioni
e il ruolo strategico della portualità in un’ottica intermodale,
Serracchiani ha quindi spiegato che in Friuli Venezia Giulia
“esiste una piattaforma della scienza e della formazione di alto
livello, articolata attraverso gli atenei di Trieste e Udine, la
Sissa, Area Science Park, i poli e gli istituti di ricerca
internazionali, che qualifica il nostro come un territorio a
forte innovazione e produzione tecnologica. Aspetti – ha
sottolineato la presidente – ai quali la Repubblica Ceca è molto
interessata; quindi abbiamo creato le condizioni per un primo
dialogo che potrebbe trasformarsi in futuro in una collaborazione
più concreta”.

Nel corso dell’incontro è stata, infine, presentata a
Serracchiani la possibilità, emersa dalla riunione di ieri tra
l’ambasciatrice e il rettore dell’Università di Udine, Alberto
Felice De Toni, di dare vita in futuro a un rapporto di
cooperazione tra gli atenei italiani e cechi che prevedano corsi
nelle rispettive lingue. Un’ipotesi apprezzata da Serracchiani,
la quale ha ricordato l’accordo di collaborazione nel campo
dell’alta formazione che sarà siglato, a breve, tra la Sissa e il
Massachusett institute of technology (Mit) di Boston.
ARC/MA/ppd

Powered by WPeMatico

facebook
651