Udine

Gemona 40 anni dopo il sisma si discute del futuro del modello Friuli

terremoto_friuli_1976_mularie
A 40 anni dal sisma, Gemona, considerata capitale del terremoto, torna protagonista come centro di riflessione e di studio sulla ricostruzione e su quello che fu considerato il “modello Friuli”. “Territorio: capitale da rigenerare” è il titolo di un volume del prof. Sandro Fabbro che a sua volta interroga politici e imprenditori e rappresenta un riferimento per affrontare una nuova ricostruzione, quella socio-economica dopo la crisi economica. Confartigianato Udine e il Comitato “Friuli 76/16” su questi temi ha organizzato sabato 20 febbraio alle 15.30 nella sala consiliare del Palazzo del Municipio nell’omonima piazza di Gemona, un incontro che vuole celebrare i 40 anni del terremoto e immaginare nel contempo una possibile rinascita economica del Friuli dopo la crisi.
Interverranno, coordinati da Maura Delle Case, Roberto Vicentini, presidente della Zona Alto Friuli di Confartigianato, Paolo Urbani, sindaco di Gemona, Sandro Fabbro, docente all’Università di Udine; Ivano Benvenuti, presidente del Comitato “Friuli 76/16” e giù sindaco di Gemona nel 1976; Carlo Faleschini, presidente onorario di Confartigianato Udine e sindaco di Tarvisio nel 1976; mons. Sergio Di Giusto, direttore dell’ufficio amministrativo dell’Arcidiocesi di Udine; Roberto Muradore, segretario generale della Cisl di Udine; Giorgio Minute, direttore della Federazione delle Banche di Credito Cooperativo del Fvg; Graziano Tilatti, presidente di Confartigianato Udine e Gianni Torrenti, assessore alla cultura, sport e solidarietà della Regione Fvg.
Per informazioni contattare la segreteria organizzativa: [email protected] – tel. 0432.516756.

facebook
1.113