Gemona: omaggio a Peressutti – 1 dic 2010

02_Peressutti_color_aDopo la mostra “L’architetto dei sogni: Gino Peressutti, da Gemona a Cinecittà”, organizzata dal Comune di Gemona con la Cineteca del Friuli e allestita fra aprile e settembre a Palazzo Elti dov’è stata visitata da 1500 persone, la Cineteca dedica un altro omaggio all’architetto gemonese che progettò la città del cinema.

Mercoledì 1 dicembre al Cinema Sociale di Gemona, con inizio alle 21, saranno proiettati rari materiali gentilmente concessi dall’Archivio Storico Cinecittà Luce che condurranno il pubblico nella palpitante Cinecittà di ieri, all’interno degli studi affollati e tra i protagonisti dell’epoca d’oro del cinema italiano. Sarà presente la ricercatrice Sara Martin, che già aveva collaborato alla mostra e che al Sociale presenterà la sua tesi di specializzazione su Gino Peressutti.

L’antologia di materiali d’archivio comprende: Cinque minuti a Cinecittà, documentario Incom di Pietro Francisci realizzato nella seconda metà degli anni Trenta; Fantasmi in Cinecittà (1940) di Domenico Paolella; La settimana Incom n. 01289: Silenzio si gira (1955); Caleidoscopio Ciac 1178, sulla XX Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia, con la premiazione del film di Mario Monicelli La grande guerra (1959); e il commosso ricordo In morte di Federico Fellini (1994) di Sergio Zavoli.

facebook
1.364