Generosità Fvg supera emergenza ed egoismi


“Quella del Friuli Venezia Giulia è una generosità che non conosce confini, oltre che capace di superare gli ostacoli e gli egoismi che in momenti come questo talvolta emergono”. 

Lo ha detto oggi il vicegovernatore con delega alla Salute e alla Protezione civile del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi, dalla sede della Protezione civile di Palmanova. 

“Anche in questo periodo di emergenza – ha spiegato il vicegovernatore – la nostra regione ha saputo contraddistinguersi per quello spirito di solidarietà che ha portato, nell’ordine, a: curare nelle terapie intensive delle nostre strutture ospedaliere alcuni pazienti gravi provenienti per lo più dalla Lombardia, offrire dispositivi di protezione a regioni che altrimenti non avrebbero avuto modo di curare adeguatamente le persone, e infine, aiutare, attraverso la Protezione civile regionale, la città di Zagabria, colpita lo scorso mese da una forte scossa di terremoto”.  

Come ha sottolineato il vicegovernatore, partendo dai pazienti lombardi curati in Friuli Venezia Giulia, “la disponibilità di posti nelle nostre terapie intensive ha consentito di rispondere all’appello partito da uno dei territori più colpiti d’Italia”. Sono 11 (di cui una dimessa proprio oggi) le persone che sono state accolte negli ospedali regionali e che non avrebbero potuto essere prese adeguatamente in carico in Lombardia a causa dello stato di congestione in cui versavano, nel culmine del contagio, le strutture ospedaliere di quel territorio.  

“In una lotta che accomuna tutti gli italiani – ha detto Riccardi – alcuni giorni fa abbiamo voluto aiutare il popolo sardo, che in passato non aveva fatto mancare la stessa solidarietà nei confronti della nostra regione. Di fronte al rischio per la Sardegna di dover chiudere alcuni ospedali, abbiamo riaperto temporaneamente l’aeroporto di Ronchi dei Legionari per far partire un carico di tute e dispositivi di protezione che hanno contribuito a non mettere in crisi quel sistema sanitario”.

Il vicegovernatore ha infine evidenziato il supporto offerto dalla Protezione civile regionale alla città di Zagabria colpita dal terremoto dello scorso marzo, facendo arrivare nella capitale croata, attraverso un convoglio partito da Palmanova, 30 tende da campo. A

706