GetYourBill nella top10 delle migliori soluzioni europee per il retail 

Un successo che non accenna a fermarsi. Da un’idea generata all’interno di uno spin-off dell’Università di Udine, l’azienda fintech Ultroneo, ideatrice del sistema GetYourBill per la fatturazione elettronica diretta, entra nella top 10 annuale delle migliori soluzioni europee per il retail della nota testata internazionale Retail Tech Insights, aggiudicandosi inoltre la copertina del nuovo numero.

Un riconoscimento importante per una realtà che nel 2021 ha raddoppiato il fatturato rispetto al pre-pandemia puntando a 2 milioni di euro, contando inoltre più di 14.000 clienti che attualmente si affidano al servizio. 

Siamo molto soddisfatti per questo importante riconoscimento – afferma Alvise Abù-Khalil, Presidente del CdA – in soli cinque anni siamo passati da start-up a punto di riferimento per l’intero settore.La nostra attività è partita come una grande scommessa, ora abbiamo raggiunto una conoscenza tale da puntare anche al mercato estero”.

Infatti, come sottolinea la stessa Retail Tech Insights, l’Italia è stato il primo paese dell’Unione che, nel 2019, ha imposto la fatturazione elettronica per tutte le transazioni nazionali. Un passo drastico ma necessario, non solo per il miglioramento della riscossione dell’Iva ma anche per contrastare l’evasione e il mercato nero.  Il cambio di rotta ha comunque creato non poche difficoltà ad esercenti e liberi professionisti, tanto da dare il via a diverse soluzioni per semplificare il procedimento.

Una di questa è GetYourBill, sistema innovativo per emettere fatture e altri documenti di vendita in modo rapido e senza errori, dal punto vendita, in mobilità o tramite e-commerce. L’idea nasce dall’esigenza di ottimizzare il momento del pagamento, evitando non solo lunghe attese alle casse, ma anche errori nell’emissione dei dati, che vengono corretti automaticamente dal sistema. Il risparmio a livello di tempo è significativo: si stima un passaggio dai 3 minuti ai 30 secondi.

Come fa notare l’analisi condotta da Retail Tech Insights – continua Abù-Khalil – sul mercato attualmente esistono tre tipi di soluzioni: il primo obbliga i clienti a caricare e registrare tutti i loro dati in un’app, quindi scansionare il codice QR o la ricevuta del punto vendita, nel secondo il rivenditore raccoglie tutti i dati del cliente, li annota e genera solo successivamente la fattura elettronica. Sono entrambi metodi lenti e soggetti a frequenti errori. E poi c’è GetYourBill, per il quale non solo non è necessaria alcuna registrazione, ma la generazione della fattura è immediata. Inoltre, la nostra soluzione di correzione automatica sistema il 90% delle fatture scartate dall’Agenzia delle Entrate. Semplice, efficiente, veloce. Vantaggi non da poco sia per chi emette, che per chi riceve”.

Un primato tutto italiano, che ora guarda all’estero: “vogliamo portare il nostro know how in tutti i paesi che stanno apprestando a rendere obbligatoria la fatturazione elettronica, dato che attualmente GetYourBill è una soluzione unica nel suo genere”, conclude Abù-Khalil.

525