Bearzi

Gianmarco Pozzecco:”Con me la Snaidero si sarebbe salvata”

img_8718.jpg

Anche al Carnera, nella sua ultima stagione, Gianmarco Pozzecco, il “Poz”,  triestino adottato da Udine, al momento dell’uscita dal campo fu subissato da un lungo commovente applauso. ” non male per un triestin de merda” (cit Pozzecco). Il Poz torna a Udine in una conferenza dedicata a lui, in provincia, sotto l’egida di Piubello. e Pozzecco dichiara: Con me la Snaidero si sarebbe salvataSono interessantissime le dichiarazioni che Gianmarco Pozzecco rilascia prima dell’inizio della serata a lui dedicata all’emittente “Telequattro” e al “Il Friuli”: il Poz non vede nessun dramma nella retrocessione della Snaidero: “con me la Snaidero si sarebbe salvata e non lo dico perchè sono il salvatore ma perchè gli mancava un play” “Meo Sacchetti è un grande allenatore ed è stato una grandissima persona perchè non ha voluto forzare la mia volontà e non mi ha telefonato per portarmi sul parquet di Udine rispettando la mia scelta”

img_8708.jpg

img_8716.jpg

img_8718.jpg

img_8721.jpg

img_8722.jpg

Per gli organizzatori, supportati dallo sponsor Immobiliare Friulana Nord, non è stato certamente facile, dopo Dino Meneghin nello scorso settembre, reperire un personaggio di eguale spessore e pare azzeccata la scelta del travolgente “Poz”, che vista l’occasione di rientrare in Regione, nel week end rimetterà le scarpe ai piedi per giocare, accanto al fratello, una gara ufficiale nella sua Trieste.
Dan Peterson, presentatore della serata d’inaugurazione della nuova stagione eventi Piubello, con ironia ha promesso alla platea il proprio ritiro qualora Pozzecco riesca ad avere maggior successo di lui, che è stato il primo personaggio di questo evento, oramai tradizionale incontro per gli appassionati della palla a spicchi e non solo.
Gianmarco Pozzecco dopo aver abbondantemente dimostrato le sue capacità sui campi da gioco nella sua ineccepibile carriera, si presenta alla Udine sportiva, dove peraltro iniziò la carriera di Serie A con la maglia della APU, nelle vesti di showman a tutto tondo, grazie all’avvincente simpatia ed all’innata effervescenza, che i telespettatori apprezzano nei commenti al basket professionistico e nella trasmissione da lui condotta.
Non è difficile pensare che questa edizione sia la più inconsueta visto il prorompente carisma del personaggio 2009, Pozzecco appunto, che per un’ora circa intratterrà il pubblico friulano con aneddoti della sua carriera oltre ad un finale botta e risposta sulle tematiche che emergeranno. Alla riunione troverà giusto spazio anche l’originale iniziativa “Non è mai troppo tardi”, la campagna informativa per una corretta attività sportiva, dedicata agli over 60, nata in collaborazione con l’Università degli Studi di Udine grazie ad AMGA, Energia e Servizi e la Regione Friuli Venezia Giulia. Un nuovo impegno sociale per la collettività, che gli organizzatori affiancheranno alla tradizionale raccolta di offerte libere per il Fondo Benefico Bianca Piubello, a sostegno degli anziani disagiati e/o malati e delle altre iniziative umanitarie.

facebook

Lascia un commento

2.962