Bearzi

Giornata contro la violenza sulle donne. 25 novembre

25-novembre

Incontro venerdì alle 17 a palazzo Belgrado con Arma dei Carabinieri e Questura che forniranno anche un quadro della situazione della Provincia di Udine
Secondo un’analisi dell’Istat relativa al periodo 2009/2014, il 31,5% delle donne tra i 16 e i 70 anni ha subìto violenza fisica o sessuale almeno una volta nel corso della vita. In termini assoluti si tratta di circa 6 milioni e 788mila persone. Un dato in diminuzione rispetto al quinquennio precedente quando la percentuale di donne maltrattate era di due punti superiore “ma che è di una gravità e di una rilevanza impressionanti” commenta l’assessore provinciale alle pari opportunità Elisa Asia Battaglia. “Purtroppo le cronache riportano quasi quotidianamente episodi di violenza contro le donne, casi che avvengono prevalentemente tra le mura domestiche e che lì spesso rimangono confinati per la paura delle vittime di ritorsioni o l’acuirsi delle violenze. E’ davvero sconfortante, nel 2016, parlare di violenza di genere quasi non fossero trascorsi secoli di storia e di evoluzione dei diritti umani – aggiunge Battaglia -. Eppure questa è la triste realtà e per cambiarla è necessario l’impegno di tutti, una rivoluzione che scardini alla radice la mentalità della femmina sottomessa al maschio e crei l’idea di una parità costruttiva e rispettosa, in cui sia la donna che l’uomo trovino una rinnovata comune dignità”. La Provincia di Udine insieme alla Commissione provinciale pari opportunità fa la sua parte promuovendo da diversi anni iniziative di sensibilizzazione “perché solo parlando di questo fenomeno, – riferisce Battaglia – facendo conoscere il dramma della violenza, la comunità se ne fa carico”.
In occasione del prossimo 25 novembre, la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, Provincia e Commissione pari opportunità hanno organizzato l’incontro “Contro la violenza di genere: PREvenire CApire RIEducare” che si terrà venerdì 25 novembre alle 17 nel Salone del Consiglio di palazzo Belgrado. “Saranno uomini delle forze dell’ordine, della cultura e responsabili di istituti penitenziari a parlare di altri uomini – spiega l’assessore Elisa Asia Battaglia -. Il direttore del carcere di Pordenone Alberto Quagliotto parlerà di uomini che in carcere stanno affrontando un percorso rieducativo; lo scrittore Salvatore D’Antona, descrivendo ed esaltando nei suoi libri la figura femminile, è esempio di educazione corretta nei confronti della donna; il comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri Marco Zearo e il vicequestore aggiunto Massimiliano Ortolan della Polizia di Stato ci aiuteranno rispettivamente a capire l’identikit dell’uomo che commette violenza, l’attività da loro svolta al momento della denuncia fornendo anche i dati della situazione della Provincia di Udine. Infine, l’esperta di comunicazione Daniela Rossi spiegherà come prevenire le dinamiche di scontro e quali sono i segnali di pericolo”. Modera la presidente della Commissione provinciale pari opportunità, Maura Pontoni.

facebook
1.214